Real Madrid: ricchissimi e virtuosi

Real Madrid: ricchissimi e virtuosi

Il Real Madrid ha 372 milioni potenziali da spendere: quanto basta per far saltare il mercato. Mancato il grande colpo? C’è un motivo…

di Redazione Il Posticipo

Real Madrid, una cassa ricchissima ma anche tanti insoluti da risolvere nei prossimi mesi. Nessun allarme, sia chiaro, ma una gestione virtuosa e attenta a non compiere mai il passo più lungo della gamba, nonostante una disponibilità pressochè illimitata. Marca ha provato a fare i conti in casa blancos e i risultati sono da top club assoluto: un portafoglio da 372 milioni di euro, quanto basta per portarsi a casa qualsiasi campione. E allora perché non sono stati spesi?

BILANCIO – Questione di bilancio: è vero che l’operazione Neymar o Mbappè era possibile ma altrettanto innegabile che di fronte al muro opposto dallo sceicco, che ha una liquidità almeno pari a quella del Real, non è stato possibile realizzare l’affare. La compravendita, del resto, si fa in due e ci deve essere una volontà comune. E poi c’è l’incognita Bernabeu.

STADIO – Il nuovo Bernabeu ha un peso incidente nelle manovre economiche del club. La nuova casa “blancas” potrebbe costare sino a 575 milioni di euro. Un investimento che chiaramente andrebbe diluito negli anni senza “impiccare” il club, permettendo comunque cospicui investimenti che, fra l’altro, non appartengono alla filosofia recente del club spagnolo capace di vincere le ultime tre champions senza movimentare ingenti capitali.

VIRTUOSA – In generale, la gestione del Real è virtuosa, sebbene smuova tantissimo denaro. La dirigenza pianifica per tempo ogni forma di pagamento, rientrando delle spese con i risultati sportivi. Basti considerare che la stagione 2016/2017 sono entrati qualcosa come 751 milioni di euro mentre ne sono usciti comunque 650. Il club si è comunque impegnato a saldare tutti i debiti entro la chiusura di questa stagione. E leggendo i numeri forse si capisce perché il mercato del Real non è stato galactico. In estrema sintesi: il Real ricava tantissimo ma spende moltissimo, riuscendo a far coincidere comunque conti e vittorie. Un capolavoro economico e sportivo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy