Real Madrid, caccia all’allenatore e spunta come vice Xabi Alonso per attirare una vecchia conoscenza…

Real Madrid, caccia all’allenatore e spunta come vice Xabi Alonso per attirare una vecchia conoscenza…

Il numero uno del Real Madrid continua a cercare il prossimo allenatore dei Blancos. Il primo della lista, è una vecchia conoscenza: Mourinho, in difficoltà a Manchester, sarebbe un ritorno ben gradito per Florentino. Vicino a lui, Alonso, già impegnato nelle giovanili del Real.

di Redazione Il Posticipo

Continua la ricerca di un nuovo allenatore per il Real Madrid. L’entrata in scena di Solari, per quanto abbia già dato qualche buon risultato, continua ad essere vista come un’opzione temporanea per Florentino Perez. Il numero uno del Real Madrid, secondo quanto riporta OKDIARIO, per il futuro continua ad avere in mente un’idea ripescata dal passato: riportare Mourinho sulla panchina dei Blancos.

SPECIAL – Il tecnico portoghese, per quanto non abbia ottenuto risultati straordinari con il Real Madrid, rimane comunque l’allenatore in grado di riportare i Blancos nella loro dimensione abituale. In Champions, dopo anni di fallimenti, lo Special One è riuscito a far tornare il Real Madrid protagonista, uscendo, ogni volta, solo alle semifinali. Secondo quanto riportato dal direttore di OKDIARIO all’interno della celebre trasmissione El Chiringuito de Jugones, i piani di Perez sono ben chiari: “Per la prossima stagione il piano è quello di portare a Madrid Mourinho, con Xabi Alonso che faccia da secondo”. Non certo complicato immaginare la scena, con il portoghese che a Manchester continua a vivere momenti instabili. Pensare di vederlo lontano dall’Inghilterra, non sarebbe certo una follia.

PROMOZIONE – Per Alonso, quindi, una grande promozione dopo neanche un anno di carriera come allenatore. L’ex centrocampista spagnolo, infatti, dopo aver ottenuto la qualifica di allenatore UEFA, è stato subito messo a lavoro dal Real Madrid, attualmente impegnato con la selezione Infantil A. Il pensiero di Perez, è quello di preparare nel migliore dei modi la carriera di Xabi, mettendolo al servizio di uno dei migliori tecnici degli ultimi anni. A rafforzare l’idea, c’è la grande connessione che lo spagnolo ha avuto con Mourinho nei suoi anni in maglia bianca: secondo Perez, l’ex centrocampista è la figura perfetta per agire da tramite tra l’attuale rosa ed il portoghese. E magari per avere anche un’opzione ben formata per quando, eventualmente, arriverà la più classica delle separazioni dallo Special One…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy