Real, la Cenerentola del gol: senza il Principe Cristiano è rimasto senza Scarpa…d’oro

Real, la Cenerentola del gol: senza il Principe Cristiano è rimasto senza Scarpa…d’oro

Modric ha vinto il Pallone d’Oro che resta in Spagna. Invece la Scarpa d’oro è legata ai piedi di…Messi. Il Real conti alla mano non ha alcuna probabilità di vincerla. Anzi, sotto rete va spesso in…blancos. E il primo delle merengues in classifica è al posto 233!

di Redazione Il Posticipo

Il Pallone d’Oro lascia in eredità due certezze. La prima è che il Mondiale conta poco, anzi pochissimo. E la seconda è anche chi segna, in fondo, non è decisivo. Ronaldo e Mbappè non si sono fregiati del titolo, ma possono consolarsi. Se non è Pallone, può essere, eccome…Scarpa. Un trofeo per cui il Real Madrid non ha alcuna chance.

MANCHI – Anche in questo caso la partenza di Cristiano Ronaldo ha avuto un peso specifico fondamentale nell’economia della valutazione. Il fuoriclasse portoghese era un frequentatore abituale, quasi un cliente fisso, per il trofeo del miglior cannoniere in Europa. E adesso, senza di lui, non c’è alcun giocatore del Real Madrid che possa contendere lo scettro di Messi. Tutto lascia credere che il Real andrà in blancos. Il miglior marcatore, sinora, è Mbappè. Il francese guida la classifica dall’altro dei suoi 12 gol ,che rappresentano un bottino sufficiente per tenere a distanza di sicurezza…Stuani e Messi, nonché lo stesso Cristiano Ronaldo. E il Real?

POLVERI BAGNATE – I tre volte Campioni d’Europa pagano un dazio altissimo all’inizio di stagione. Semplicemente disastroso. Eppure, sembrava tutto roseo, a tal punto che Benzema segnava, nelle prime due settimane, con la media di CR7. Un fuoco di paglia che ha bruciato le riserve offensive. Il Real si trova clamorosamente con le polveri bagnate. L’attaccante francese, sebbene risulti il migliore dei suoi, occupa la posizione numero 233 della classifica con appena dieci punti. E ciò che è ancor più preoccupante per Solari è che il secondo miglior marcatore della squadra è…Sergio Ramos. Uno che, a rigor di logica, i gol dovrebbe evitarli, piuttosto che farli. In questo senso il centrale perde anche quel coefficiente di valore aggiunto. Senza un cannoniere, il Real è…molto normale e poco galactico.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy