Ranieri punzecchia Benitez: “Rafa? È più…italiano di me”

Ranieri punzecchia Benitez: “Rafa? È più…italiano di me”

L’allenatore del Fulham, Claudio Ranieri, è pronto ad affrontare il suo amico Benitez e scherza in un’intervista sul fatto che Rafa sia un grande allenatore ma è più…“italiano” di lui.

di Redazione Il Posticipo

Tornato in Inghilterra dopo il sogno vissuto con il Leicester City, Claudio Ranieri è pronto, se non a replicare l’impresa, quantomeno a dare al Fulham qualche buona speranza di ottenere la salvezza in un campionato davvero complicato. Al momento il Fulham è fermo a nove punti in classifica, all’ultimo posto sotto a Huddersfield Town a dieci punti e Southampton e Burnley a dodici. La situazione non è troppo buia: basti pensare che il Newcastle di Benitez, quattordicesimo è lontano soltanto sette punti. E proprio sabato prossimo King Claudio avrà la possibilità di metterne in cassaforte ben tre, proprio contro il Newcastle dell’amico di lunga data Rafa Benitez. In un’intervista, Ranieri ci scherza su.

DESTINI PARALLELI – Quello che lega l’allenatore romano e quello spagnolo è un rapporto di lunga data: nel 2004 Ranieri prendeva le redini del Valencia lasciato proprio da Benitez e i due, sebbene in periodi diversi, si sono seduti su tante panchine comuni: quella del Napoli, dell’Inter e del Chelsea. Secondo Ranieri, loro due hanno un’altra cosa in comune: sono entrambi italiani. Anzi, per l’ex allenatore del Nantes, Benitez è addirittura più “italiano” di lui. Così almeno dice a Sky Sports.

ITALIANO –L’ho conosciuto molto tempo fa a Valencia e so che è un grande allenatore. Ha vinto moltissimo ed è molto intelligente. Tatticamente, è molto, molto accorto e ha creato davvero un gran bel gruppo qui. Le sue squadre sono molto forti, intense strette… Penso che Rafa sia più…italiano di me”. In effetti, il calcio di Benitez, sebbene non sia prettamente difensivo adotta spesso una strategia molto accorta anche in situazioni d’attacco: la squadra avanza ma rimane equilibrata e pronta a ripartire. Il campionato comunque per Ranieri non è già deciso e si lotterà per la salvezza: “I miei giocatori continuano a lottare e il mio lavoro è quello di dar loro fiducia. Credo che riusciremo a salvarci alla fine”. Visti i destini paralleli dei due allenatori, chissà che la rinascita del Fulham di Ranieri non possa ricominciare proprio da tre punti conquistati contro l’amico Rafa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy