Rakitic: “Se Ronaldo lascia il Real sono contento”

Rakitic: “Se Ronaldo lascia il Real sono contento”

Pur con addosso la maglia della sua Croazia, Rakitic, centrocampista del Barça, dice la sua sulla situazione del Real. Obiettivo principale? La possibile partenza di Cristiano Ronaldo.

di Redazione Il Posticipo

Inutile mentire, la rivalità tra Real Madrid e Barcellona non sparisce certo perchè si cambia casacca e si vanno a giocare i mondiali. Anzi, se possibile, aumenta in questo periodo, dato che è momento di mercato in cui i due club si scambiano spesso scortesie. E quindi, pur con addosso la maglia della sua Croazia, è normale che Ivan Rakitic, centrocampista del Barça, possa dire la sua sulla situazione del Real, con un’estate che certo nessun tifoso merengue si immaginava così torrida dopo la Tredicesima conquistata (peraltro con una certa facilità) a Kiev. Obiettivo principale? La possibile partenza di Cristiano Ronaldo e i suoi effetti sulla Casa Blanca.

RONALDO VIA? BENE! – E su Rakitic, che da questo punto di vista è straordinariamente sincero. “È molto complicato immaginare che Ronaldo lasci il Bernabeu, ma senza dubbio il calcio ormai cambia rapidamente e possono succedere molte cose. Cristiano è il giocatore che fa la differenza al Real. E se dovesse andarsene, non posso mentire, la mia prima reazione sarebbe di felicità. Poi, ovviamente, in quanto mio collega spero che prenda la miglior decisione per se stesso e, così come vale per Zidane, gli auguro il meglio. E se lascia il Real per una squadra dove sta bene, meglio“. Alla faccia della diplomazia, in un momento in cui i rivolgimenti arrivano con una certa velocità.

ZIDANE E ROBERTO – Come l’addio di Zidane, qualcosa che ha colpito molto anche i rivali blaugrana. “All’inizio è stata una sorpresa. Però ha scelto lui quando andarsene e non si può far altro che digli chapeau. Mi tolgo il cappello davanti a lui, perchè il suo percorso è stato impressionante, pochi altri riusciranno a eguagliarlo. Ha fatto la storia con il Real e non si può non fargli i complimenti“. Certo, i saluti non mancano nenche in casa blagurana. Come quelli del direttore sportivo Roberto Fernandez, che ha pagato scelte di mercato non soddisfacenti. E Rakitic la prende con filosofia. “Ho avuto un ottimo rapporto con lui, mi spiace che vada via una gran persona e un gran lavoratore. Ma volte il calcio è così“. Sincerità allo stato puro. Di questi tempi, una rarità.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy