Pogba ‘beccato’ a ripassare la sua esultanza prima della partita. E poi…segna davvero!

Pogba ‘beccato’ a ripassare la sua esultanza prima della partita. E poi…segna davvero!

Alcuni tifosi del Manchester United hanno ‘beccato’ Paul Pogba a ripassare la propria classica esultanza nel riscaldamento pre-partita. Il francese gioca bene e segna davvero. Coincidenze?

di Redazione Il Posticipo

C’è chi vive alla giornata, senza crearsi troppe aspettative. Ci sono invece poi, tante altre persone che magari correranno anche il rischio di rimanere delusi ma preparano dei piani per qualsiasi cosa debbano fare. E chi, nel calcio, ripassa la sua tipica esultanza prima della partita. Ecco, proprio questo è lo spettacolo al quale si è assistito all’Old Trafford prima della partita con il Bournemouth: Paul Pogba, durante il riscaldamento cerca di ricordare la propria tipica esultanza post-gol e la prova. Alcuni tifosi se ne accorgono e quando la tv lo inquadra è ancora in posa. Poi inizia la partita e si rende conto che ha fatto bene a ripassare.

I NUMERI – Che poi, chissà cos’aveva da ripassare. Anche nella partita casalinga contro l’Huddersfield il francese aveva segnato una doppietta e nella partita ancora precedente, sebbene a corto di reti, aveva fatto ben due assist. Certo, prima di riabituarsi ce ne vuole. Anche perché Pogba ha passato ben otto turni senza andare in rete: un periodo così lungo è normale perfino per un attaccante – Higuain docet – ma non per il centrocampista francese, che vorrebbe metterne dentro due a partita, proprio come ha fatto negli ultimi due incontri.

IL CAMPO – Solo le gambe durante l’esultanza preventiva nel riscaldamento erano un po’ meno divaricate di quando ha poi effettivamente dovuto festeggiare il gol. Per il resto, la posa è la classica, mani incrociate sull’addome, sorrisetto soddisfatto e occhi verso gli spalti a guardare lo spettacolo offerto dal pubblico in visibilio. Del resto, ora, Pogba può concentrarsi finalmente sul campo e sulle proprie esultanze: con l’addio di Josè Mourinho, pare che le provocazioni e le notizie su di lui si siano fermate, cosicché il francese può sentirsi più sicuro di sé nel club senza dover per forza cominciare ad ascoltare offerte da altre pretendenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy