Pochettino snobba lo United? “Non mi interessa…”

Pochettino snobba lo United? “Non mi interessa…”

L’esonero di Mourinho ha fatto scattare il toto allenatore in casa dei Red Devils: in cima alla lista ci sarebbero Conte e Zidane. A chiamarsi fuori sembra invece il tecnico del Tottenham, che pensa a guardare solo in casa sua

di Redazione Il Posticipo

Chi lo dice che il mestiere più bello del mondo sia allenare lo United? Per Mourinho gli ultimi mesi si sono rivelati un incubo tra mercato deludente e cattivi risultati. In questo momento chi troverebbe affascinante la panchina dei Red Devils, sì agli ottavi di Champions, ma con un ritardo di 11 punti sul quarto posto in Premier occupato dal Chelsea di Sarri? Pochi allenatori in fondo… Alla finestra ci sono Conte e Zidane, a spasso dopo le esperienze rispettivamente al Chelsea e al Real. A chiamarsene fuori invece Mauricio Pochettino, che al momento sembra stare benissimo al Tottenham, forte dei suoi 13 punti di vantaggio sui Red Devils in Premier…

“NON SONO AFFARI MIEI” – Come riporta il Daily Mail, dalle parti di Old Trafford il lavoro di Pochettino è da sempre molto apprezzato, ma ci sarebbe un “piccolo” problema: il tecnico argentino infatti ha un contratto con gli Spurs fino al 2023 e soprattutto al momento ha… tutt’altro a cui pensare! Mercoledì il Tottenham sfida infatti i cugini dell’Arsenal nei quarti di finale di Carabao Cup e l’allenatore sembra pensare solo al campo: “Non è affare mio quello che succede in un altro club. Voglio fare i miei migliori auguri a Mourinho. Sono molto dispiaciuto per lui. Abbiamo un bel rapporto e siamo buoni amici. È una triste notizia”.

POCH ESTINTORE – Il tecnico del Tottenham prova a spegnere i rumors che lo vogliono candidato numero alla panchina dello United: “In cinque anni ci sono state molte voci su di me e sulla mia posizione come manager del Tottenham. Ma capita nel calcio. Io allo United? Non posso rispondere a questa domanda… Sono concentrato per fare il meglio possibile in questo club”. Pochettino ha raccontato anche di quella volta in cui incontrò Ferguson nel maggio 2016, quando i Red Devils stavano per passare da van Gaal a Mourinho: “Fu un momento fantastico. Sir Alex è una grande fonte di ispirazione per me”. E chissà che non sia proprio la leggenda scozzese a fargli da padrino per il suo passaggio allo United: un’ipotesi che l’argentino però sembra non voler prendere in considerazione.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy