Pochettino: “Il Real è il massimo, accada quel che accada”

Pochettino: “Il Real è il massimo, accada quel che accada”

In un’intervista a Radio Rivadavia, l’allenatore del Tottenham è stato abbastanza chiaro sulla sua volontà di mettersi alla prova con quello che definisce il miglior club del mondo.

di Redazione Il Posticipo

Mauricio Pochettino è uno dei favoriti alla panchina del Real Madrid. Anzi, probabilmente è il grande favorito, se non fosse per un piccolo quanto importante particolare. Il contratto, tra l’altro da poco rinnovato, che lo lega al Tottenham. Una sicurezza, certo, ma in questo caso, forse, una catena. Perchè quando chiama il club che nelle ultime tre stagioni ha vinto la Champions League, non poter rispondere affermativamente diventa parecchio pesante. La società londinese, dal canto suo, continua a fare muro. Il presidente del Tottenham Levy ha dichiarato che neanche per 100 milioni di euro permetterà al Real di portargli via il tecnico. Che però lancia messaggi d’amore neanche troppo velati alla Casa Blanca…

IL REAL È IL TOP – In un’intervista a Radio Rivadavia, riportata dal Mundo Deportivo, l’allenatore del Tottenham è stato abbastanza chiaro… “Si è parlato moltissimo di questa storia negli ultimi giorni. Ho già detto quello che dovevo dire e non aggiungerò altro. È chiaro che il Real Madrid può essere il miglior club del mondo. Per un argentino, sia che sia un calciatore che un allenatore, andare al Real significa raggiungere il massimo della propria carriera. Ma sono felice al Tottenham, quindi accada quel che deve accadere. Mi lascerò trasportare dal calcio. Non soffro e mi lascio andare, cercando di essere pronto per le situazioni quando si presentano. E quando arrivano le opportunità, bisogna sapere come trarne vantaggio“.

IL TEMPO PASSA – Se non è un modo di segnalare al Real che la volontà di sedersi sulla panchina del Bernabeu c’è, ben poco ci manca. Il problema però resta ed è pressante. Senza il consenso del club, Pochettino non andrà da nessuna parte. Certo, resta il fatto che tenere un tecnico che ha sognato di guidare il club più importante del mondo e a cui è stato tolto questo sogno, non sembra il massimo della vita. Ma la questione pare non preoccupare troppo la dirigenza del Tottenham, che continua a negare ogni possibilità di trattativa. E intanto il tempo scorre e, prima o poi, Florentino Perez dovrà prendere una decisione definitiva. Solo in quel momento si capirà se Pochettino avrà raggiunto, come da sue parole, il massimo o se dovrà…ripassare più tardi. Accada quel che accada, certo. Ma se dovesse accadere quel che in cuor suo spera, l’argentino sarebbe di certo molto più felice.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy