Per Sir Alex Ferguson arriva la rinuncia più difficile: addio…al rosso!

Per Sir Alex Ferguson arriva la rinuncia più difficile: addio…al rosso!

I capisaldi della vita di Sir Alex Ferguson? La panchina, il Manchester United e il vino. L’esperienza da allenatore è ormai terminata da qualche anno, ma l’emorragia cerebrale di cui è stato vittima ha lasciato allo scozzese solo la gioia di tornare ad assistere alle partite a Old Trafford…

di Redazione Il Posticipo

I capisaldi della vita di Sir Alex Ferguson? La panchina, il Manchester United e il vino. L’esperienza da allenatore è ormai terminata da qualche anno, ma almeno restano le altre due grandi passioni al leggendario manager, capace di vincere per ben tredici volte la Premier League alla guida dei Red Devils. Eppure l’emorragia cerebrale di cui è stato vittima Sir Alex qualche mese fa, ha lasciato allo scozzese solo la gioia (in questo momento anche abbastanza relativa) di tornare ad assistere alle partite della squadra che ora è di Mourinho. Da quello che riporta il Sun, infatti, Ferguson è stato costretto ad abbandonare il suo amato vino.

COLLEZIONISTA – Una scelta che di certo non sarà stata semplice, dato che del vino (quasi sempre rigorosamente rosso) Sir Alex è un amante ma anche un collezionista, con una cantina che fa invidia al mondo dell’enologia. Ma con la salute non si scherza e soprattutto non si contraddice la signora Cathy, che probabilmente in casa è dura è irremovibile tanto quanto lo era suo marito in panchina. E di conseguenza, intanto, il vino sparisce dalla tavola. Per decidere i destini della riserva di casa Ferguson, ci sarà tempo.

NIENTE VINO A TAVOLA – E a confermare al Sun la variazione delle regole, arrivano le dichiarazioni di un cameriere di un ristorante di Villefranche-sur-Mer, il buen ritiro di Ferguson, che da buon britannico adora il sud della Francia e i suoi prodotti alcolici. Ma da quando è stato male, la carta dei vini non non è stata portata a tavola. “Ogni volta che è stato qui da noi nell’ultimo periodo, ha bevuto solamente acqua, senza toccare neanche un bicchiere di vino. Al momento Sir Alex ha smesso di bere. Non è il massimo, perché sappiamo quanto ami il vino, ma ovviamente la salute viene prima di tutto. Quindi quando sarà di nuovo pronto a bere qualche goccia del suo amato rosso, brinderemo tutti assieme a lui”. Sempre ammesso che la signora Cathy dia l’ok!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy