Il Jerusalem Post lancia l’allarme: Salah può lasciare il Liverpool se arriva l’israeliano Dabbur

Il Jerusalem Post lancia l’allarme: Salah può lasciare il Liverpool se arriva l’israeliano Dabbur

Secondo il Jerusalem Post, l’ex romanista vorrebbe lasciare il Liverpool per colpa di un possibile nuovo acquisto. Un concorrente nel suo ruolo? Sì, ma il problema non è quello bensì una questione…politica.

di Redazione Il Posticipo

Salah segna ma non esulta. Salah non è felice a Liverpool. Voci che si rincorrono dall’inizio della stagione, con l’egiziano che in effetti è sembrato particolarmente triste nei primi mesi di questa annata calcistica. Ma del resto c’è da capirlo. La delusione di Kiev e quella del mondiale sono state particolarmente pesanti, ma da Israele arriva un’indiscrezione che potrebbe fare luce su una situazione che in effetti sta preoccupando non poco tutti i tifosi dei Reds. Secondo il Jerusalem Post, l’ex romanista vorrebbe lasciare il Liverpool per colpa di un possibile nuovo acquisto. Un concorrente nel suo ruolo? Sì, ma il problema non è quello.

LIVERPOOL – Il punto è che Moanes Dabbur, attaccante del Salisburgo, è israeliano. E la cosa, riporta la testata mediorientale, rappresenterebbe un problema per Salah. Una questione quasi insormontabile. E nonostante l’entourage dell’egiziano si sia già messo in moto per smentire la questione, confermando che Salah non ha problemi a Liverpool e con Klopp, la notizia sta già facendo il giro del mondo e ha fatto parecchio scalpore in Inghilterra, proprio nel giorno del Boxing Day in cui i Reds, primi in classifica, aspettano ad Anfield il Newcastle di Benitez. Una vittoria garantirebbe di passare al giro di boa con almeno 4 punti di vantaggio sul City. Ma le nuvole si annidano.

PROBLEMI – Un problema politico quello tra Salah e i calciatori israeliani, dato che l’egiziano non è nuovo a gesti particolari nei confronti di colleghi che rappresentano la nazionale della stella di David. Come ricorda AS, già ai tempi del Basilea Salah si era rifiutato di stringere la mano agli avversari del Maccabi Tel Aviv, preferendo…allacciarsi le scarpe. Un effetto collaterale delle tensioni tra la comunità musulmana, di cui Salah è uno degli idoli riconosciuti a livello mondiale, e lo Stato di Israele. Che però potrebbe rovinare la festa a Klopp e i suoi. Anche perchè se in effetti arrivasse Dabbur e Salah chiedesse la cessione, come si sostituisce uno da quaranta gol . a stagione?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy