Per Basic niente lista UEFA: il Bordeaux…se lo è dimenticato!

Per Basic niente lista UEFA: il Bordeaux…se lo è dimenticato!

Il Bordeaux non potrà schierare il centrocampista Toma Basic nel girone di Europa League per un clamoroso errore amministrativo. Semplicemente, chi ha compilato la lista…si è dimenticato il croato!

di Redazione Il Posticipo

Ci sono molte ragioni per escludere un calciatore dalla lista UEFA. Problemi di posti per calciatori cresciuti nel vivaio del club o nazionale. Riduzione del numero dei giocatori a causa del Fair Play Finanziario. Una rosa troppo ampia, che supera i 25 slot a disposizione. E adesso arriva anche…l’errore amministrativo. Quello che è capitato al Bordeaux, che quindi non potrà schierare il centrocampista Toma Basic nel girone di Europa League. Per vedere il campo in Europa, il croato dovrà sperare che i Girondini superino il turno, in modo da inserirlo in lista tra le modifiche alla rosa possibili a gennaio. Altrimenti la sua stagione continentale…sarà finita prima di iniziare.

DIMENTICANZA – Ma cosa significa “errore amministrativo”? La cosa più semplice e allo stesso tempo inaspettata che potesse succedere. Chi doveva inserire il croato nella lista…se lo è dimenticato! E a confermarlo ci sono le parole dello stesso presidente del Bordeaux, Stéphane Martin, durante la presentazione del nuovo tecnico Ricardo Gomes. “Si tratta di un errore amministrativo. C’era una scadenza a mezzanotte di lunedì. E se ci qualificheremo, potrà giocare i turni a eliminazione diretta. Del resto, errori del genere sono difficilmente prevedibili“, le parole del dirigente transalpino raccolte da RMC Sport.

PERIODO STRESSANTE – Non il migliore inizio possibile per la storia tra il Bordeaux e il giovane croato proveniente dall’Hajduk Spalato. Una storia assurda, ma che è parzialmente giustificata dalla situazione del club in questo periodo. Dopo l’esonero di Poyet, tutte le attenzioni sono state rivolte alla ricerca di un nuovo allenatore. Saltata la pista Henry, alla fine il club si è rivolto a Ricardo Gomes, ma evidentemente le due settimane che ci sono volute a individuare il successore dell’ex tecnico hanno richiesto tutte le energie mentali possibili. Al punto che ci si è dimenticati del nuovo acquisto. Che ora in campionato dovrà cercare di impressionare tutti. Tanto per essere sicuri che non ci si scordi di nuovo di lui…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy