Paul Ince sullo United: “Mou pazzo se rimette in campo Lukaku, ma Martial può diventare più forte di Hazard”

Paul Ince sullo United: “Mou pazzo se rimette in campo Lukaku, ma Martial può diventare più forte di Hazard”

Paul Ince, grande ex del Manchester United, parla del derby cittadino che sta per arrivare e dà il suo giudizio su due calciatori a disposizione di Mourinho. Uno gli piace molto, l’altro…un po’ meno!

di Redazione Il Posticipo

La vittoria contro la Juventus, ovviamente, dà nuovo slancio al Manchester United di Mourinho. Che ne aveva assolutamente bisogno, se non altro perchè domenica si va in trasferta. Certo, neanche troppo, visto che si rimane in città e si va a far visita ai cugini del City, ma la partita è di quelle da non perdere. Non solo Red Devils contro Citizens, ma anche e forse soprattutto lo Special One contro Guardiola, pronti a rinverdire una rivalità che è ormai leggendaria e che dalla Spagna si è trasferita in Premier League. Per il big match, il grande ex Paul Ince ha un consiglio per il portoghese e lo esprime parlando a Paddy Power.

LUKAKU – Anche se…più che di un consiglio si tratta di un giudizio. “Ci si chiede se Lukaku sarà abbastanza in forma da giocare, ma anche se dovesse esserlo, Mourinho sarebbe assolutamente un pazzo se lo mettesse in campo. I risultati parlano chiaro. Alexis Sanchez ha mostrato miglioramenti enormi nella partita contro la Juventus e non è un caso che sia avvenuto proprio quando non c’era Lukaku tra i titolari. E comunque, in generale, quando il belga non ha giocato, lo United è sembrata una squadra molto migliore”. Insomma, al centrocampista inglese ex Inter l’attaccante dei Diavoli Rossi non piace molto. Ma forse…è in ottima compagnia.

MARTIAL VS HAZARD – Ince infatti parla anche di un compagno di squadra di Lukaku allo United e lo paragona a un calciatore che invece gioca assieme all’attaccante…nel Belgio. Secondo Ince, Anthony Martial ha un talento eccezionale, che può portarlo a livelli incredibili. E persino a superare una delle stelle conclamate del calcio mondiale. “Nessuno vorrebbe giocare contro Martial in questo momento. Martial è l’Hazard dello United. Un attaccante di livello mondiale, che può fare cose speciali e cambiare le carte in tavola quando la squadra ne ha più bisogno. Ha solo 22 anni e se continua così diventerà forte quanto Hazard. Se non più forte”. Una bella iniezione di fiducia nei confronti di Martial. Ma se invece alla fine Ince…ce l’avesse con i belgi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy