Parola di geologo: il peggiore incubo di Messi? Il terreno paleozoico!

Parola di geologo: il peggiore incubo di Messi? Il terreno paleozoico!

Il geologo Albert Ventayol spiega perché Leo Messi ha sbagliato tanti calci di rigore verso la porta nord del Camp Nou: è colpa del terreno! “Messi si trova meglio a giocare sull’argilla”.

di Redazione Il Posticipo

C’è chi parla di maledizioni, chi di malocchio e chi pensa a questioni di bioenergetica e magnetismo. Fatto sta che ci sono delle ricorrenze piuttosto strane, anche nel calcio. Ad esempio, se un giocatore è solitamente un cecchino ma sbaglia sempre quando calcia in porta da una determinata posizione o verso una delle due porte, allora c’è qualcosa che non va. L’osservazione del paranormale, e quindi anche dello studio del talento dell’argentino, la si lasci agli operatori dell’occulto; è sempre meglio cercare prima di tutto una risposta razionale. Perché Messi ha sbagliato 10 rigori verso la porta nord dal 2015 e uno solo verso la porta sud? Lo spiega Albert Ventayol, geologo catalano.

NORD – Certo, sbagliare 10 calci di rigore in tre anni può sembrare eccessivo, specie per uno come Messi ma Ventayol trova un alibi di ferro per il numero 10 blaugrana e lo pubblica nel numero 52 della rivista Earth & Technology di geologia: “La porta nord risiede su ardesia, calcare e altre rocce dure di età paleozoica, il tutto coperto da sedimenti di età quaternaria mentre per quanto riguarda la porta sud, il substrato è costituito da prequaternario e argille bluastre più recenti”. Ora, quindi c’è una spiegazione scientifica: colpa del terreno. Il solo rigore sbagliato verso la porta sud negli ultimi tre anni è la dimostrazione che in fondo, in fondo anche Leo Messi è umano. Ma i dieci errori quando si trovava a calciare verso l’altra porta meritavano una risposta.

SCOPERTE – Le informazioni sono state raccolte per la costruzione del nuovo impianto Espai Barça e, giustamente il terreno doveva necessariamente essere sondato. Marca riporta anche qualche dichiarazione dello scienziato: “L’incubo peggiore di Messi è il substrato paleozoico. Si sente meglio a giocare su argilla”. Tutto qui? Chissà! Ma su una cosa non c’è dubbio: Messi non beneficia solo del terreno ma di un talento sconfinato. Ma siccome un modo per fermarne la Pulce è sempre…utile, si attendono studi geologici in altri stadi dove LM10 ha giocato per confermare o smentire questa geniale e…particolare scoperta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy