La Penna in serie A? I tifosi rosanero scatenati

La Penna in serie A? I tifosi rosanero scatenati

La CAN ha promosso in serie A La Penna, il fischietto che ha arbitrato Frosinone-Palermo. Le risposte della rete non si sono fatte attendere…

di Redazione Il Posticipo

La Penna promosso in serie A. Il direttore di gara che ha diretto l’infuocato ritorno dei play off promozione fra il Forsinone e i rosanero è fra i fischietti che dirigeranno in serie A. Quanto basta per suscitare le ire dei tifosi. E anche il Palermo non ha perso l’occasione per dei “complimenti” che tradiscono un pizzico di risentimento.

 

REAZIONI- Ovviamente il tweet non è passato inosservato fra gli appassionati, scatenando una serie di commenti più o meno ortodossi. C’è chi ironizza, e chi invece risponde per le rime agli sfottò. Come in una piazza, con due enormi differenze. Non vi sono distanze né contatti diretti e, soprattutto, fra i “litiganti” vi è una tastiera e un monitor. Quanto basta per scatenare delle risse dialettiche….

 

 

 

 

RICORSO – Come noto, la Procura federale ha rigettato il ricorso della società siciliana, ritenendo “discrezionale” la scelta di La Penna al riguardo di quanto accaduto nel convulso finale della partita. Evidentemente, però, la gestione della gara non è stata affatto digerita dalla stragrande maggioranza della tifoseria rosanero che adesso può aggrapparsi al caso Calaio. È solo un deferimento ma qualora sussistesse l’illecito sportivo la società rosanero potrebbe affacciarsi alla finestra e attendere il destino del Parma anche se non è affatto detto che, qualora si verifichi la retrocessione degli emiliani, la Lega ripeschi proprio il Palermo. In tutto ciò coltiva ancora qualche timida speranza di ripescaggio anche il Crotone. La speranza, del resto, è sempre l’ultima a morire. E qualunque sia la decisione finale, la sensazione è che in Sicilia si passerà comunque un estate caldissima, al netto della colonnina del mercurio.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy