Ogni promessa è debito: i vecchi abbonati dell’Atletico avranno il “loro” seggiolino dei tempi del Calderon

Ogni promessa è debito: i vecchi abbonati dell’Atletico avranno il “loro” seggiolino dei tempi del Calderon

Nonostante il cambio di…casa, con il passaggio dal vecchio Calderon al nuovo e tecnologico Wanda, all’Atletico Madrid hanno voluto mantenere viva la storia del club. Regalando agli abbonati il seggiolino del vecchio stadio su cui hanno assistito alle partite dei Colchoneros.

di Redazione Il Posticipo

Per chi è o è stato abbonato in uno stadio, la frase “quello è il mio posto” contiene una serie di sentimenti che sono complicati da spiegare a chi non ha mai provato l’emozione di avere il proprio seggiolino. Per un anno, per un decennio, a volte anche per una vita. Al punto che in fondo quel pezzo di plastica diventa parte integrante di una storia personale. Un qualcosa che definire “mio” è quanto di più vicino alla realtà si possa immaginare. E questo a Madrid, sponda Atletico, lo sanno bene. Nonostante il cambio di…casa, con il passaggio dal vecchio Calderon al nuovo e tecnologico Wanda.

IL PROPRIO SEGGIOLINO – I Colchoneros lo avevano promesso e da questo lunedì la promessa è divenuta realtà. Come riporta AS, da lunedì i tifosi dell’Atletico che lo scorso anno hanno fatto apposita richiesta sul sito del club, ora possono andare a ritirare…il loro posto. I vecchi abbonati del Calderon potranno infatti tenere a casa, come cimelio di un amore durato una vita, il seggiolino su cui hanno assistito alle fortune e alla sfortune della squadra biancorossa. E nella stessa fila si sono venuti a trovare il ragazzo che non ricorda quasi altro allenatore che non sia il Cholo, ma anche il signore di mezza età che invece sa benissimo che oltre alle coppe di adesso ci sono stati due anni di Segunda Division all’inizio del nuovo millennio.

ADDIO, CALDERON – Un’iniziativa, quella dell’Atletico Madrid, che ha naturalmente ricevuto il plauso unanime della tifoseria. E quindi moltissimi cuori Colchoneros si sono riversati in massa per ottenere il proprio personalissimo cimelio. AS ha intercettato qualcuno degli aficionados dell’Atletico, che non ha certo nascosto la sua gioia e l’orgoglio di avere tra le mani una parte della storia del club. “Chi tifa Atletico sa benissimo cosa significa avere tra le mani il seggiolino su cui, anno dopo anno, hai visto giocare la squadra“. Ora, del vecchio Calderon non resta che la struttura. Il club non ha ancora avuto il permesso per la demolizione. E ai tifosi, in fondo, va ancora bene così. “È un peccato che debbano abbatterlo“. E c’è chi, comprensibilmente, sostiene che “il Calderon sarà sempre casa nostra“. Una casa che un giorno non ci sarà più. Ma sparsi per le abitazioni dei tifosi ci saranno…pezzi di mobilio. Che ricorderanno per sempre la gloria che fu.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy