Occhio Juve, su Golovin irrompe il Barcellona

Occhio Juve, su Golovin irrompe il Barcellona

Aleksandr Golovin, calciatore del CSKA Mosca, a Mondiale ancora fermo era noto, ma fino ad un certo punto. Ora invece tutti lo cercano, tutti lo vogliono e la concorrenza sta aumentando in maniera abbastanza sensibile. Scende infatti in campo il Barcellona.

di Redazione Il Posticipo

Tempi duri per le trattative di mercato, soprattutto quando di mezzo c’è un mondiale. I valori dei calciatori schizzano in alto o crollano in basso a seconda delle prestazioni con le proprie nazionali, ma soprattutto si mettono in mostra calciatori che prima della rassegna iridata erano sconosciuti, o quasi. Il “quasi” rappresenta il caso di Aleksandr Golovin, calciatore del CSKA Mosca, che a Mondiale ancora fermo era noto, ma fino ad un certo punto, e che ora è diventato una delle stelle della competizione. Tutti lo cercano, tutti lo vogliono e, secondo Mundo Deportivo, la concorrenza sta aumentando in maniera abbastanza sensibile.

ALTERNATIVA A ERIKSEN – Oltre a molti club della Premier (con Chelsea e Arsenal in prima fila) e alla Juventus, che a onor del vero sembra essere la prima in ordine temporale ad essersi interessata al ventiduenne, secondo la testata spagnola si aggiunge infatti alla lista un nome di quelli pesanti. Il Barcellona starebbe valutando la possibilità di portare il russo al Camp Nou, come alternativa all’acquisto del danese Christian Eriksen. Che resta la prima scelta dalle parti della Catalogna, ma che potrebbe vedersi chiudere le porte al trasferimento da parte del Tottenham, con cui ha un contratto fino al 2020. Eriksen che, tra le altre cose, vede anche lui il suo prezzo aumentare a ogni buona prestazione nel mondiale. Ad oggi, ottanta milioni potrebbero non bastare per acquistarlo.

EXTRACOMUNITARIO? – Si parla invece di una trentina di milioni, come limite massimo, per i servigi di Golovin. Che a Barcellona piaceva anche prima della rivoluzione interna, che ha portato Abidal e Planes al vertice della sezione sportiva. L’acquisto del ventiduenne poi potrebbe essere favorito dalla legislazione spagnola che, come riporta Fichajes.com, prevede che in Spagna i calciatori russi non siano considerati extracomunitari, il che permetterebbe ai catalani di inserire Golovin in rosa senza dover liberare uno slot, come invece avverrà con l’arrivo di Arthur, che prevede la partenza di Yerry Mina. Una nuova, temibile concorrente dunque per la Juventus. Che se vuole Golovin, ha una sola opzione. Giocare d’anticipo. Altrimenti, contro il Barcellona, vincere è complicato. Sul campo, ma anche fuori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy