Novità sul caso Neymar: la donna che lo accusa porta delle immagini compromettenti alle autorità

Novità sul caso Neymar: la donna che lo accusa porta delle immagini compromettenti alle autorità

L’accusa di stupro a Neymar è piombata nelle cronache sportive come un fulmine a ciel sereno. Il brasiliano si è discolpando mostrando del materiale in rete ma la donna che lo accusa sta portando altre prove alle autorità.

di Redazione Il Posticipo

Non è un bel periodo per Neymar. Non solo perché la sua situazione al Paris Saint-Germain non sembra più del tutto soddisfacente, ma anche e soprattutto perché, oltre alle critiche che già gli piovevano addosso, arriva come un fulmine a ciel sereno l’accusa di stupro da parte di una donna brasiliana. Il ragazzo ha pubblicato un video in cui spiega: “Sono accusato di stupro. È una parola pesante, una cosa molto forte ma è quello che sta accadendo ora. Sono stato colto di sorpresa, è stato molto brutto e triste sentirlo perché chi mi conosce sa come mi comporto e che non farei mai una cosa del genere“. O’Ney, con una faccia davvero triste e scossa, però, fa un errore e diffonde in rete alcuni dati sensibili e quasi aggrava la situazione e quindi è costretto a cancellare il video. Ora, però, la donna che lo accusa avrebbe portato altre prove.

ALTRO MATERIALE – Stando a quanto riporta UOL Esporte, la donna brasiliana che ha dichiarato di essere stata violentata dal calciatore lo scorso 15 maggio in un hotel parigino, avrebbe portato alla polizia dei materiali incriminanti che mostrerebbero degli atteggiamenti piuttosto aggressivi del calciatore nei suoi confronti. Neymar e coloro che gli sono accanto, tra cui il suo papà-agente, hanno parlato di un evidente tentativo di estorsione, mentre c’è chi asserisce che quello della donna sia semplicemente un tentativo di utilizzare la diffamazione nei confronti di Neymar per ottenere visibilità.

CHI DI DOVERE – La convinzione di innocenza di Neymar ha fatto sì che il calciatore diffondesse in rete dei dati sensibili che però erano stati parzialmente oscurati per proteggere le identità, mentre la ragazza sta tornando all’attacco portando altro materiale che dovrebbe andare a confermare quanto già dichiarato. La polizia dovrà sentire entrambe le parti e molto probabilmente, data l’importanza della questione, non passerà molto tempo prima di ricevere ulteriori aggiornamenti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy