Neymar, patti chiari e amicizia…blanca: allenatore top o niente Real

Neymar, patti chiari e amicizia…blanca: allenatore top o niente Real

Neymar potrebbe anche tornare al Real Madrid purché i blancos si affidino a un tecnico con provata esperienza internaizonale nella gestione del gruppo…

di Redazione Il Posticipo

Neymar al Real Madrid. Se puede, ma a condizioni specifiche. Patti chiari e amicizia lunga: Neymar tornerebbe anche volentieri in Spagna e la meta del Real non gli dispiacerebbe affatto. Il brasiliano, però, avrebbe già posto alcune richieste e neanche negoziabili. In primis, la presenza di un tecnico vincente. Un problema non da poco per Florentino Perez, che, uno dopo l’altro, registra una serie di “no”: dopo Low, auto scartatosi, è stata la volta di Pochettino e Allegri. Klopp non vuole lasciare il Liverpool. E Conte? In attesa…

NO – Il “no” del tecnico degli Spurs, tuttavia, è paradossalmente un punto a favore per il Real Madrid. Fra le varie condizioni poste dal brasiliano vi sarebbe una conditio sine qua non, riportata anche da Don Balon. Pochettino non è un tecnico gradito dal brasiliano. Il motivo? Anche piuttosto semplice.  Neymar non vuole rivivere quanto accaduto nella stagione appena trascorsa a Parigi, dove si è trovato a condividere lo spogliatoio con Emery, ritenuto un tecnico poco esperto in Champions.

PAURA? – Appare comunque difficile che il Real Madrid, sebbene subisca il fascino di Neymar, possa arrivare a farsene condizionare. Cosi com’è complicato pensare che la panchina del Real Madrid possa essere occupata da un tecnico di basso profilo. Il problema è un altro. Ci vuole coraggio e un briciolo d’incoscienza a entrare in uno spogliatoio sazio di vittorie. Come si potrebbe migliorare la stagione del Real? Solo con un triplete. Più facile, dunque, far peggio di Zidane. Il che spaventa moltissimi pretendenti.

CALMA – Anche per questo, sembra che dalle parti del Bernabeu non abbiano neanche troppa fretta di decidere. Più importante riuscire a portare Neymar a Madrid, consegnarli la dieci e sostituire anche mediaticamente, un colosso come Cristiano Ronaldo. Il resto si vedrà. Anche perchè, in fondo, il Real Madrid, da sempre abituato a ingaggiare chiunque voglia, riuscirà pure a trovarlo un tecnico che piaccia al brasiliano. O no?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy