Napoli, la peggior difesa (possibile) contro il miglior attaccante

Napoli, la peggior difesa (possibile) contro il miglior attaccante

In un periodo in cui la Lazio ha bisogno di tornare alla vittoria, il Napoli si ritrova il difficile compito di affrontare l’impegno con una difesa tutta da collaudare.

di Mattia Deidda

Primo big match partenopeo nel girone di ritorno. Il Napoli attende al San Paolo la Lazio. Una gara difficile, contro una delle squadre che più ha sorpreso in questo campionato. L’ampia vittoria dell’andata (1-4) non deve portare in errore: all’Olimpico i biancocelesti conducevano il punteggio per 1-0, prima di una serie di infortuni che hanno costretto Inzaghi a togliere dal campo le colonne portanti della squadra. In un periodo in cui la Lazio ha bisogno di tornare alla vittoria, il Napoli si ritrova il difficile compito di affrontare l’impegno con una difesa tutta da collaudare.

Allarme difesa

Ghoulam in fase di recupero, Hysaj non si è allenato e Albiol ha svolto un lavoro differenziato. Sarri non può stare tranquillo. Alla vigila del match contro la Lazio, l’unico difensore titolare che prenderà il suo posto in campo sarà Koulibaly. In una settimana in cui la paura più grande sembrava essere la botta ricevuta da Mertens contro il Benevento, il tecnico si ritrova con un problema ben più grave con cui fare i conti. Scendere in campo nello stesso reparto con tre seconde linee potrebbe rendere difficile qualsiasi partita, figurarsi quando si gioca contro uno dei migliori attacchi del campionato. La Lazio, con 58 reti, si trova seconda in questa speciale classifica, dietro solamente alla Juventus. A preoccupare maggiormente, è la poca intesa tra i difensori che dovrebbero scendere in campo. Mario Rui, Chiriches, Koulibaly e Maggio non hanno mai giocato insieme da inizio stagione.

Parola all’attacco

Sbagliato pensare solamente agli aspetti negativi di una partita. Il Napoli è primo in classifica, gioca in casa, ed è il candidato principale per lo scudetto. La Lazio fa paura quando attacca, ma non si può certamente dire lo stesso per quando difende. Gli uomini di Inzaghi, tra le prime cinque squadre in classifica, hanno di gran lunga la peggiore difesa, con 29 gol subiti in 23 giornate. Il Napoli, sperando in una presenza dal primo minuto di Mertens, vanta uno dei migliori tridenti d’Europa, ed è pronto a sfruttare il periodo di difficoltà degli uomini di Inzaghi, che nelle ultime cinque trasferte hanno subito otto gol; andando più a fondo, in questa stagione la Lazio è tornata da una trasferta senza subire gol solamente due volte.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy