Mourinho, prima volano calci e poi un gesto molto…Special / VIDEO

Mourinho, prima volano calci e poi un gesto molto…Special / VIDEO

Il tecnico portoghese, in protesta per una decisione presa dall’arbitro, si scaglia contro la ringhiera vicino le panchine, spaventando un giovane tifoso del Manchester United. Ma la reazione dello Special One è…inaspettata.

di Redazione Il Posticipo

Il Manchester United pareggia all’Old Trafford per 2-2 contro l’Arsenal in una gara in cui i Red Devils si sono trovati sotto nel punteggio per due volte. Una buona reazione d’orgoglio da parte dei padroni di casa, che in entrambe le circostanze hanno pareggiato i conti alla prima occasione disponibile. Non si è fatto attendere neanche Mourinho, che, in quanto a reazioni, ha dimostrato di essere nel vivo della partita, spaventando, però, un tifoso del Manchester United.

POLEMICA – Risultato sul 2-2. Fellaini, a centrocampo, entra in contrasto con  Torreira che, sbattendo contro il belga, finisce a terra dolorante. In tutto questo, l’arbitro, girato di spalle, aveva involontariamente intercettato il pallone per due volte. Una situazione confusionaria, risolta con il fischio dell’arbitro ad assegnare la punizione all’Arsenal. La reazione di Mourinho è tutta da vedere: in piedi di scatto, dà un calcio al muro e ad una ringhiera alla sua destra, visibilmente contrario alla decisione presa, per poi tornare seduto. Conseguenza del gesto? Spaventare un giovane tifoso dello United.

SCUSE – Calmato lo spirito, Mourinho si rende conto dell’accaduto e, dopo aver realizzato, fissa il ragazzo spaventato e ride. Ma, a quanto pare, al tecnico portoghese non basta, e per farsi perdonare definitivamente si alza e allunga la mano verso il giovane tifoso, che ricambia entusiasta la stretta di mano tra gli applausi dei tifosi dello United. Un episodio singolare, che, per qualche secondo, ha distratto Mourinho dalla battaglia che si stava giocando in campo. Anche se l’interazione con il giovane fan non lo ha certo reso meno arrabbiato contro i suoi. Che, per loro fortuna, non erano dalla parte del muro quando la furia del tecnico si è scatenata contro le pareti di Old Trafford. Per inciso, forse l’unica cosa con cui lo Special One non se l’era ancora presa in questa stagione così piena di problemi!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy