Mourinho : “Nessuno è felice senza giocatori”. Colpa solo del Mondiale?

Mourinho : “Nessuno è felice senza giocatori”. Colpa solo del Mondiale?

Mourinho al canale dello United: la gestione della rosa è complessa per via dell’arrivo a scaglioni. Colpa solo del Mondiale o anche un modo di dire alla società che manca qualcosa?

di Redazione Il Posticipo

Mourinho al canale ufficiale dello United si sfoga: non parla di mercato, ma di calendari e di Coppa del Mondo. Una vera iattura, a quanto pare, per il tecnico dello United, che ribadisce ancora una volta quanto sia complicata la gestione del post-mondiale.

ASSENZE – Lo special one non ha avuto grossi problemi nella preparazione del campionato quanto nella gestione della rosa. E così si toglie qualche sassolino dalla scarpa sulla questione dei calendari: “Non ero felice di lavorare senza la maggioranza dei miei giocatori. Nessuno è felice di lavorare senza giocatori. Nessuno è felice di iniziare il campionato senza avere tempo per lavorare con la squadra”.

CONDIZIONE – La curiosità principale è capire come arriverà il Manchester all’esordio in campionato: Mourinho si sofferma sui singoli poi ci “ricasca”. “Alexis ha giocato molte partite e molti minuti, è più che pronto. Ma è complicato gestire i giocatori arrivati ​​lo scorso lunedì, dopo le semifinali della Coppa del Mondo, le finali e le tre settimane di vacanze. Altri sono anche infortunati. Matic ad esempio. Non ci aspettavamo che avesse bisogno di un intervento chirurgico dopo la Coppa del Mondo“.

RITARDI– Qualche domanda sul Leicester, risposte di circostanza. Il tasto dolente rimane l’impossibilità di lavorare con i reduci del mondiale. “Questo precampionato è stato strano per tutte le squadre con calciatori coinvolti nella Coppa del Mondo. Sono abbastanza sicuro che tutti i manager preferirebbero avere ancora una settimana prima che inizi la Premier League, ma è quello che è e dobbiamo affrontare la realtà“.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy