Mourinho e quel no a Giggs: tutta colpa…delle corna!

Mourinho e quel no a Giggs: tutta colpa…delle corna!

Il gallese poteva diventare l’assistente del portoghese al suo arrivo a Manchester nel 2016. Un’idea che a Mourinho non è piaciuta per niente, al punto da porre il suo veto all’ingresso di Giggs nello staff tecnico del club. Il motivo? Secondo il Times, le relazioni extraconiugali del gallese.

di Redazione Il Posticipo

Mourinho è ormai il passato per il Manchester United, ma l’eco del suo esonero non si spegnerà presto. Del resto è comprensibile, visto che una personalità come quella del portoghese lascia segni tangibili anche quando ormai non è più seduto su una panchina. La sua storia con il Manchester United è stata abbastanza travagliata, soprattutto con i grandi ex dell’era Ferguson. Molti ne hanno parlato male, qualcuno come Neville gli è sempre stato accanto, ma in fondo lo Special One non è mai riuscito a prendere l’eredità di Sir Alex. E pensare che, da quanto riporta il Sun citando un articolo del Times, avrebbe avuto la possibilità di farsi aiutare da un secondo d’eccezione: Ryan Giggs.

GIGGS – Il gallese ha gestito la transizione tra Moyes e van Gaal l’anno successivo al ritiro di Ferguson e, da quel che riporta il quotidiano inglese, poteva diventare l’assistente del portoghese al suo arrivo a Manchester nel 2016. Una scelta che di certo avrebbe denotato una certa continuità con l’era Ferguson e proveniente dalle alte stanze di Old Trafford. Una presenza, quella dell’ex numero 11, che avrebbe legittimato ulteriormente il tecnico agli occhi della squadra e dei tifosi. Ma era un’idea che a Mourinho, come spesso è accaduto riguardo alle proposte del vice presidente Woodward, non piaceva per nulla. Al punto da porre il suo veto all’ingresso di Giggs nello staff tecnico del Manchester United. Motivi? Strettamente personali.

RELAZIONE – Anzi, di fiducia. Secondo il Times, il portoghese sentiva di non potersi affidare al gallese visti i problemi nella vita privata di Giggs. Che, come ricorda il Sun, è salito agli onori delle cronache rosa per i suoi tradimenti seriali, compresa una relazione durata otto anni con…la moglie di suo fratello. Un qualcosa che ha poco a che vedere con il calcio, ma che evidentemente ha permesso a Mourinho di farsi un’idea riguardo il profilo personale del tredici volte campione d’Inghilterra, nonchè recordman di presenze in Premier League. E alla fine lo Special One ha chiesto e ottenuto di portare con sè il suo storico secondo, Rui Faria, che però all’inizio di questa stagione ha lasciato lo United. Da lì, è cominciato il declino di Mou. Che forse, a questo punto, avrebbe fatto meglio a scegliere Giggs nonostante…i problemi di fiducia,

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy