Molta barba, poca noia: la top 11 mondiale

Molta barba, poca noia: la top 11 mondiale

Che barba, che noia? Decisamente no. Tra i tanti motivi di interesse di questo Mondiale, ci sono anche… le barbe dei calciatori.

di Redazione Il Posticipo

CHE BARBA CHE NOIA

(Photo by Nils Petter Nilsson/Ombrello/Getty Images)
(Photo by Nils Petter Nilsson/Ombrello/Getty Images)

Che barba, che noia? Decisamente no. Tra i tanti motivi di interesse di questo Mondiale, ci sono anche… le barbe dei calciatori. Sarà una moda o una casualità, ma il tasso di calciatori refrattari a rasoio e schiuma sembra aumentato in maniera esponenziale rispetto alle edizioni passate. E seguendo gli esempi di molti campioni che hanno deciso di lasciarsi crescere la barba, parecchi colleghi si sono presentati in Russia con il mento ben coperto e con barbe di ogni foggia, lunghezza e colore. Al punto che è possibile stilare una top 11 dei…barboni. Che magari non sarà una squadra devastante, ma che certamente farebbe la sua bella figura…in barba a tutti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy