Mistero risolto: Maradona…è acciaccato, ma continua la sua avventura in Messico

Mistero risolto: Maradona…è acciaccato, ma continua la sua avventura in Messico

Il primo mistero calcistico del 2019 è già risolto. Ai Dorados hanno…visto Maradona. O almeno, lo rivedranno a breve. Giusto il tempo per il Diez di risolvere qualche problemino dal punto di vista fisico.

di Redazione Il Posticipo

Il primo mistero calcistico del 2019 è già risolto. Ai Dorados hanno…visto Maradona. O almeno, lo rivedranno a breve. Giusto il tempo per il Diez di risolvere qualche problemino dal punto di vista fisico e il campione del mondo 1986 tornerà alla guida della squadra che ha trascinato a un passo dalla promozione nella Liga MX, prima della sconfitta nella finale dei playoff. Nessun problema, dunque. Accordo trovato in pieno, come conferma l’avvocato e agente del Diez, Matias Morla, attraverso Twitter. E si sgonfia improvvisamente il caso che aveva coinvolto Maradona, con la stampa messicana che parlava di un Pibe de Oro che non aveva ancora preso contatti con la sua squadra.

MIRACOLO – Il comunicato è chiaro, ancora sei mesi. Giusto il tempo di affrontare il campionato di Clausura, che partirà a brevissimo senza Maradona in panchina per la prima partita. Ma da quella successiva, ancora spazio al miracolo del Diez, che ha trasformato una squadra di metà classifica in un gruppo capace di sfiorare lo sbarco nel pallone dei grandi. “Maradona ha raggiunto un accordo per continuare a guidare il Dorados de Sinaloa e resterà come allenatore della squadra per tutta la stagione. Dopo alcuni esami medici di routine in Argentina si unirà alla squadra per gli allenamenti”. Dunque, problemi fisici da risolvere per poi sedersi di nuovo al suo posto.

ACCIACCHI – Come del resto aveva confermato il messaggio di capodanno dell’argentino, che ha raccontato dei tanti acciacchi che hanno contraddistinto il suo 2018. Un problema alla spalla e soprattutto quello al ginocchio, che lo ha costretto nel corso del campionato di Apertura a presenziare agli allenamenti con tanto di stampella. Ma, come ripete il Diez, si va avanti e il futuro, almeno fino alla fine della stagione, è legato al Messico. Anche se negli…auguri istituzionali, Diego chiede una nuova Argentina, che cambi e che…mangi. Nostalgia di casa prima ancora di lasciarla? Chissà. Ma ormai la nuova sfida è lanciata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy