Il mistero del “bagaglio a mano” del Pipita: merendina o no?

Il mistero del “bagaglio a mano” del Pipita: merendina o no?

Cosa ha in mano Higuain? Tutto lascerebbe credere che si tratti di uno snack dolce. La foto postata su Instagram lascia pochi dubbi, ma la domanda è: al netto del “mistero” il Pipita è “ready” per la Supercoppa o per il Chelsea?

di Redazione Il Posticipo

Higuain is (b) ready? Non si parla solo di Inghilterra e del possibile trasferimento del Pipita alla corte del Chelsea di Sarri, ma anche del potenziale “bagaglio a mano”, nel senso più pieno del termine, del Pipita. Una foto galeotta su Instagram non è sfuggita ai followers che hanno immediatamente ipotizzato la possibilità che il bomber rossonero portasse con se uno snack dolce. Al punto che sotto il post i commenti sono stati…limitati!

FOTO – Cosa si cela dunque, in quel pacco che Higuain, abbracciato a Josè Mauri, autore della foto che sorseggia del thè o del mata, tiene in mano? Tutto lascerebbe credere che si tratti dei b-ready, tronchetti ripeni di cioccolata e nocciola. Anche se fosse, non è certo una leccornia. Più che altro, una fonte d’energia che potrebbe tornare molto utile al calciatore rossonero che a Marassi è sembrato in difficoltà, al netto di una prestazione comunque sufficiente. Di certo, sembra che ogni occasione sia buona per parlare di lui e della passione per il cibo dell’argentino…

READY – Che sia o meno il famoso snack dolciario, la parola “ready” si associa comunque ad Higuain, a prescindere dalle barrette. Le parole di Gattuso, in questo senso, sono state molto chiare. Il tecnico rossonero ha parlato di decisione presa. Difficile che Higuain cambi idea. E allora che la parola “ready” possa essere interpretata anche come aggettivo. Pronto. In questo senso, c’è una duplice accezione che si presta a un doppio interrogativo. Higuain è “ready” per giocare quella che potrebbe essere l’ultima partita con il Milan? O ha già la testa altrove ed è “ready”per fare le valigie destinazione Londra? La sensazione è che Gattuso possa comunque puntare sul Pipita e sul suo orgoglio. A prescindere da cosa possa avere in mano il bomber argentino, l’unica certezza è che dovrà farsi trovare pronto per lasciare il segno contro la sua ex squadra. Poi, si vedrà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy