Milan, la SPAL fra presente e futuro…

Milan, la SPAL fra presente e futuro…

La sfida alla Spal assume contorni di mercato. Gattuso deve vincere con la squadra che ha affrontato più spesso. Occhio però anche a cosa accade fra i pali…Meret è un possibile obiettivo rossonero.

di Redazione Il Posticipo

Milan-Spal è una sfida molto particolare. Mette di fronte il tecnico del Milan, esordiente in Serie A, contro la squadra che conosce…meglio. Ringhio ha già affrontato la Spal due volte, e oggi chiude un piccolo record: incontra i ferraresi in Serie C, B ed A. Tre volte, in diverse categorie. Al netto delle curiosità, però, Milan-Spal è anche sfida di mercato. E mette di fronte il presente e il possibile futuro del Milan. Donnarumma e Meret.

La meglio gioventù fra i pali

Donnarumma è considerato all’unanimità l’erede di Buffon. Meret, invece,quello di…Donnarumma. Fa quasi sorridere, in funzione della giovanissima età di due ragazzi poco più che maggiorenni, ma i punti di contatto sono diversi. Paradossalmente, sul piano squisitamente tecnico, Meret ha anche più qualità dell’attuale estremo difensore del Milan: Donnarumma è un gigante che impressiona per prontezza di riflessi e capacità di andare per terra. E poi ha una personalità così straripante da permettergli di scrollarsi di dosso errori e situazioni complicate. Meret  ha una conformazione fisica diversa, che lo rende più completo. Non ha punti deboli, ma è ancora da testare ad altissimi livelli, dopo aver trascinato la Spal in A.

Sfida azzurra e di…mercato

Donnarumma e Meret, con ogni probabilità, si contenderanno l’eredità di Buffon in maglia azzurra. Spal-Milan però è anche una sfida di…mercato. Il Milan è consapevole della possibilità di perdere Donnarumma a fine stagione. Raiola l’ha fatto capire in tutti i modi. Sul suo assistito piovono offerte milionarie a tre zeri. Quanto basta per far vacillare anche il Milan che presto dovrà fare i conti con i paletti imposti dall’UEFA. La situazione rossonera non è cosi drammatica come qualche settimana fa, quando si paventava addirittura l’impossibilità di entrare in Europa, ma resta comunque complicata. Senza la Champions un big è comunque destinato a lasciate e Donnarumma resta il primo indiziato. In questa ottica la sfida con la Spal sarà vista con occhi ancora più interessati dalla dirigenza. Meret si è appena ripreso dall’infortunio e comunque ha un costo accessibile. Se oggi darà le giuste garanzie, dal punto di vista fisico e tecnico, non è escluso finisca negli obiettivi del Milan. Pronto alla staffetta…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy