Gattuso dieci e lode, Silva sei di stima

Gattuso dieci e lode, Silva sei di stima

Gattuso al decimo risultato utile consecutivo. Il Milan non è più solo grinta. La squadra inizia a piacere anche al di là della “garra”.

di Redazione Il Posticipo

Gattuso, dieci e lode. Il tecnico centra tre obiettivi in un colpo solo. Ottiene il decimo risultato utile consecutivo, batte e raggiunge la Sampdoria al sesto posto e si porta a ridosso della zona Champions.

Non solo grinta: il Milan di Gattuso piace

Gattuso abbraccia tutti, ringrazia i tifosi e poi “consegna” loro i giocatori. Una vittoria importante per la classifica, ma anche e soprattutto per come è maturata. Per la prima volta non si è vista solo grinta. Il Milan, oltre a essere atleticamente brillante, inizia a giocare un calcio piacevole. Non è facile mettere sotto la Sampdoria, che non ha mai trovato il bandolo della matassa. I rossoneri giocano un calcio aggressivo e in verticale, fatto di triangolazioni, cambi di gioco e sovrapposizioni. Movimenti ricercati per attaccare lo spazio e mettere più palloni possibili in area di rigore, sia per gli attaccanti che per i centrocampisti a rimorchio. Non è un caso che Bonaventura trovi ancora una volta la via del gol.

Andre Silva, sei di stima

Serata importante anche per Andrè Silva, che per la prima volta trasforma i fischi in applausi. Il portoghese entra in campo con la giusta determinazione e gioca una ventina di minuti “gattusiani”. Non molla un pallone e sebbene lotti con la legge di Murphy, secondo cui se qualcosa va male andrà anche peggio, non si arrende alle avversità. La fotografia della sua partita è quando in attesa di ricevere un buon pallone da girare in porta, scivola. E però torna ugualmente sul pezzo e, da terra, con una torsione coraggiosa, riesce a restituire il pallone di…testa. Un gesto tecnico voluto, che la dice lunga sulla “ferocia” messa finalmente in campo anche nei contrasti e nella capacità di mettersi, non trovando la via del gol, al servizio dei compagni. Dai suoi piedi partono comunque tre o quattro azioni pericolose. Se Gattuso merita un dieci e lode, il portoghese porta a casa senza dubbio un sei di stima. Forse per la prima volta da quando veste il rossonero, è entrato in campo con lo spirito giusto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy