Milan, le strisce oltre le stelle?

Milan, le strisce oltre le stelle?

Non solo calcio, in vista della sfida con l’Arsenal. Il fondo Elliott mette pressione a Li ed è pronto a subentrare immediatamente. Anche perché all’orizzonte vi sarebbero nuovi acquirenti…

di Redazione Il Posticipo

Milan, le strisce oltre che le stelle? Il ritorno di Europa League con l’Arsenal è una tappa fondamentale per il club, anche in virtù del prossimo futuro. La stagione si biforca: da una parte, la possibilità di inseguire la Champions, dall’altra, il doverla raggiungere in una rincorsa perdifiato in campionato o attraverso una rimonta storica in casa dei Gunners. In entrambi i casi non è facile.

Non solo calcio

E non è solo questione di prestigio sportivo. Anche, e, soprattutto, di soldi. Tanti. A tal punto che Elliott, il fondo monetario che ha prestato soldi al presidente Li, non vuole correre rischi. Se necessario, acquista il Milan, anche subito. Per poi ovviamente, rivenderlo. Non a caso sinora le operazioni di mercato del Milan si muovono su parametri zero. Oltre a Reina, l’occasione di ritrovare l’Arsenal sarà anche propizia per intavolare il discorso Wilshere, altro giocatore che interessa e non poco a Mirabelli e che ha recentemente dichiarato di apprezzare molto Gattuso.

Elliott e il debito da saldare

Sia chiaro, nessun problema di fallimento né di problemi finanziari. Il gruppo statunitense mette pressione al gruppo cinese perché deve ricevere 370-380 milioni di euro entro ottobre. Quanto basta per provare a chiudere in anticipo la partita, rilevando immediatamente il club per poi cercare nuovi acquirenti. Ciò tranquillizzerebbe anche la banca d’affari Merril Lynch e la UEFA, che ha già posto una scadenza: il prossimo 20 aprile la società rossonera dovrà predisporre il piano per il settlement agreement. La UEFA, quel giorno, vorrà vederci chiaro su come sarà risanato il debito.

Li ha(i) i soldi?

E la situazione è molto semplice. Se Li avrà i milioni, bene. Altrimenti Elliott subentrerà anche prima della scadenza di ottobre, in modo da non disperdere il patrimonio tecnico e valutare la possibilità di nuovi acquirenti. In questa ottica si guarda sempre ad Oriente, ma abbastanza più vicino e in paesi molto più ricchi. In queste ore sarebbe arrivata l’offerta di Aeed El Falasi, interessato alla scalata al club rossonero e visto di buon occhio. Del resto non è la prima volta che gli sceicchi si interessano al Milan. E se fosse la volta buona si risolverebbero molti problemi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy