Messi, un’amichevole da 450mila euro…e un trasloco!

Messi, un’amichevole da 450mila euro…e un trasloco!

Incentivo alla convocazione: l’ultima frontiera del calcio internazionale. Il Marocco è disposto a pagare sino a 450mila euro l’AFA qualora la nazionale albiceleste, schierasse Leo Messi. E non solo…

di Redazione Il Posticipo

Incentivo alla convocazione: l’ultima frontiera del calcio internazionale. Il Marocco, secondo quanto riportato da AS, che ha ripreso la notizia dal portale “Le360” è disposto a pagare sino a 450mila euro l’AFA qualora la nazionale albiceleste, che affronterà in amichevole la squadra nordafricana il prossimo 26 marzo, schierasse Leo Messi.

TRATTATIVA – E non solo. Pur di venire incontro alle esigenze della Pulce, la partita si sposterebbe dalla capitale Rabat allo stadio di Tangeri. Dunque ancora più vicino alla Spagna, in modo che la trasferta sia meno fastidiosa possibile per il calciatore argentino. Fra l’altro il quotidiano spagnolo sottolinea che la Federazione calcistica argentina (AFA) ha richiesto 1,1 milioni di dollari (969.000 euro) per giocare l’amichevole, aggiungendo che la Royal Moroccan Football Federation (FRMF) ha accettato. A una condizione: che Messi partecipi.

ADDIO – Difficile, nonostante l’affetto e l’incentivo, che il calciatore del Barcellona possa accettare. Le percentuali sono prossime allo zero. E con esso, calano anche gli “ingaggi” della albiceleste. Come noto la stella argentina non è tornata a brillare nell’Albiceleste dopo Russia 2018, mondiale che si è concluso con una precoce eliminazione negli ottavi di Coppa del Mondo, sebbene contro la Francia, che è poi andata a conquistare il titolo. Era il 30 giugno e, sinora, è anche l’ultimo giorno in cui Messi ha vestito la maglia della nazionale.

SOTTOCOSTO – Ciò non significa che l’addio sia definitivo. Secondo quanto riportato da AS, Messi potrebbe tornare a giocare con la sua squadra nell’amichevole che la Federazione intende giocare contro il Venezuela, al Wanda Metropolitano di Madrid, il 22 marzo, esattamente quattro giorni prima della partita contro il Marocco. Quanto basta per evitare il doppio impegno e causare, però, il “sotto costo”. Con o senza Messi in campo cambia molto, se non tutto. I famosi 450mila euro in più non sarebbero elargiti all’Argentina che dovrebbe così accontentarsi di un “cachet” di 528.000 euro. Quasi la metà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy