Merson: “L’esultanza di Klopp? Mourinho sarebbe stato squalificato per 25 giornate”

Merson: “L’esultanza di Klopp? Mourinho sarebbe stato squalificato per 25 giornate”

Klopp è stato multato per 8.000 sterline per essere entrato in campo nell’esultanza contro l’Everton. Paul Merson tuona contro la decisione. Due pesi e due misure rispetto ad altri colleghi?

di Redazione Il Posticipo

“Bisogna portare rispetto”, “ha fatto bene”, “è comprensibile”… È stato detto tutto sulla vicenda che ha avuto come protagonista l’allenatore del Liverpool Jürgen Klopp. Il tedesco è entrato in campo correndo ad abbracciare Alisson dopo l’errore di Pickford e il conseguente gol di Divock Origi che gli hanno regalato i tre punti nel derby del Merseyside. Ora, dopo che hanno parlato tutti, dopo che addirittura l’allenatore rivale ha detto che non c’è nulla di cui scusarsi e che un’esultanza simile è comprensibile, dopo che il tedesco è stato multato per aver infranto la regola del divieto d’accesso in campo, arriva qualcun altro che dice la sua sulla vicenda: è Paul Merson.

DUE PESI – L’ex centrocampista dell’Arsenal, intervenuto in una trasmissione di Sky Sports, ha detto abbastanza chiaramente che la Football Association tende a chiudere un occhio con alcuni personaggi e fa scontare ad altri le proprie pene in maniera abbastanza cara. Nella fattispecie Merson ha detto che se Mourinho avesse esultato nella stessa maniera o fatto un’infrazione simile a quella di Klopp, il suo conto sarebbe stato molto, molto più salato. Una cosa certa, che tutti ricorderanno dai tempi delle scuole: è chiaro che gli insegnanti saranno meglio disposti a chiudere un occhio sulla marachella dell”incensurato’ della classe piuttosto che quella di chi è un abbonato a finire in presidenza.

DUE MISURE –Mettiamola così: se fosse stato Josè, sarebbe stato mandato direttamente in tribuna appena rientrato nella propria area tecnica. Ci sono due pesi e due misure: tutti amano Jürgen Klopp, tranne i tifosi del Manchester United. Temo che a Mourinho avrebbero dato una squalifica per 25 giornate”. Alla fine, nessuno se l’è presa più di tanto: Klopp ha ammesso l’errore, in molti hanno capito che si è trattato di un caso di liberazione emotiva, l’apertura di una diga di tensione che in un derby è normalissimo. Come ammette lo stesso Merson “nessuno ci è rimasto male e perfino Marco Silva non se l’è presa”. E allora, perchè fare polemica? Chissà…

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy