Mazzoleni e Koulibaly: quando si incrociano, il senegalese spesso vede…rosso

Mazzoleni e Koulibaly: quando si incrociano, il senegalese spesso vede…rosso

Lo strano rapporto fra Mazzoleni e Koulibaly. Il colosso di ebano azzurro tende pericolosamente ai cali di tensione, forse unico punto debole del ragazzo, ma è particolarmente strano che il senegalese commetta spesso qualche sciocchezza quando arbitra il fischietto lombardo.

di Redazione Il Posticipo

Lo strano rapporto fra Mazzoleni e Koulibaly. Quando c’è di mezzo l’arbitro di Bergamo, il Napoli non dorme mai sonni tranquilli: collaborazione, solidarietà e permalosità. E due rossi accumulati in altrettante sfide importantissime. Il colosso di ebano azzurro tende pericolosamente ai cali di tensione, forse unico punto debole del ragazzo, ma è particolarmente strano che il senegalese commetta qualche sciocchezza quando arbitra il fischietto lombardo.

FIRENZE – La sfida a Firenze dello scorso aprile è decisiva per le sorti dello scudetto e anche in quel caso è preceduta da alcuni eventi che innervosiscono il Napoli. Azzurri convinti di ritrovarsi ancora a -1 e con la possibilità del sorpasso, nei centoventi secondi finali di Inter-Juventus si ritrovano nuovamente a -4. Serve un miracolo per vincere lo scudetto, ma il Napoli crolla dal punto di vista nervoso. Ed il primo a cedere è proprio Koulibaly, che dopo appena 300 secondi commette un fallo su Simeone. Mazzoleni giudica l’intervento da ultimo uomo e il rosso è inevitabile. Il Napoli perde 3-0 e dice addio ai sogni scudetto.

MILANO – A Milano altro crocevia. Il Napoli ha la possibilità di accorciare le distanze dalla vetta dopo il pari della Juventus a Bergamo ma anche in questo caso i piani azzurri saltano, complice l’avventatezza del leader difensivo. Che comunque non passa una serata facilissima. Al primo intervento di Koulibaly si sono sentiti dei buu e dei fischi razzisti. E Mazzoleni è intervenuto: al 33’ ha anche chiesto allo speaker di minacciare di interrompere il match. In questo senso il ragazzo ha l’attenuante del nervosismo. Non ha vissuto serenamente quanto accaduto sugli spalti, che ha condizionato evidentemente il calciatore azzurro. Che comunque dalla ragione passa immediatamente a quella del torto. L’applauso a Mazzoleni è sbagliato e il rosso, in termini di regolamento, è ineccepibile. Atteggiamento plateale. E ancora una volta, quando i due si incrociano, Koulibaly vede…rosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy