Marotta conferma Allegri, ma Allegri si conferma?

Marotta conferma Allegri, ma Allegri si conferma?

Il CEO della Juventus, tramite il sito ufficiale, rinnova la fiducia ad Allegri per la prossima stagione. Resta da capire se Allegri abbia voglia di restare…

di Redazione Il Posticipo

“Abbiamo avuto il piacere di alzare la Coppa Italia nelle ultime tre edizioni e vorremmo ripetere questo bellissimo gesto mercoledì”. Pensieri e parole di Giuseppe Marotta. Il CEO della Juventus ha parlato attraverso il portale ufficiale della società. E si è espresso anche sul futuro di Allegri. Esponendosi e anche di parecchio sulla possibile permanenza del tecnico anche in vista della prossima stagione.

CONFERMA – “Con Allegri abbiamo un rapporto che ha funzionato e funziona, e a bocce ferme, dopo la conquista dello Scudetto parleremo del futuro, che sono sicuro sarà pieno di soddisfazioni insieme”. Parole importanti, che non lasciano spazio a chi sa quali interpretazioni: la sensazione è che la società voglia puntare ancora sul tecnico. Aria di conferma, dunque. E Allegri cosa ne pensa?

ALLEGRI – Il tecnico bianconero non ha mai parlato di lasciare la Juventus, Neanche però, ha dato assoluta certezza della sua permanenza, già in bilico dopo Cardiff. La sconfitta di Madrid è pesata come un macigno. La Juve ha trovato forza di rialzarsi e, in pratica, di vincere il campionato, ma adesso è chiamata a centrare il double. E qualora non ci riuscisse? Ampie sacche della critica bianconera sarebbero pronte a rinnovare il proprio disamore nei confronti del tecnico toscano. Che a quel punto potrebbe davvero pensare di lasciare?

ALTALENA – Ciò che, storicamente, indispettisce Allegri è il “vivere in altalena”. In questo senso, la sfuriata in conferenza stampa al termine del 2-2 interno con il Tottenham è stata memorabile. Salvo ritrovarsi tutti sul suo carro dopo la vittoria a Londra. La serata del Bernabeu, per come è maturata lo ha “tutelato”, ma la sconfitta interna con il Napoli ha scatenato l’ennesimo fuggi fuggi con annesse accuse. Salvo poi tornare tutti dopo l’impresa di Milano. Non è difficile immaginare, dunque, che in caso di malaugurata sconfitta si riapra ancora una volta, l’ennesima, il dibattito sull’effettivo valore di Allegri. In altre parole, se sia da Juventus. E allora, a quel punto, potrebbe essere proprio il tecnico a non confermarsi?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy