Marcelo parla del futuro: “Non ho niente da dire riguardo quello che sostengono gli altri, il Real Madrid…”

Marcelo parla del futuro: “Non ho niente da dire riguardo quello che sostengono gli altri, il Real Madrid…”

È tornato Zidane e Marcelo…torna Marcelo. Nella vittoria del Real contro l’Athletic Bilbao il brasiliano è stato quello che tutti conoscono: devastante in attacco, abbastanza rivedibile in difesa. E il verdeoro ha spiegato che il suo futuro dovrebbe essere ancora tinto di bianco.

di Redazione Il Posticipo

È tornato Zidane e Marcelo…torna a essere Marcelo. Nel bene e nel male, perchè nella vittoria del Real Madrid contro l’Athletic Bilbao il brasiliano è stato quello che tutti conoscono: devastante in attacco, abbastanza rivedibile in difesa. Ma considerando che durante questa stagione, tra Lopetegui e Solari, il laterale mancino aveva quasi totalmente perso anche quello che era il suo punto forte, forse al Santiago Bernabeu faranno meglio ad accontentarsi. E il verdeoro ha spiegato a BeIN Sports che il futuro dovrebbe essere ancora tinto di bianco.

FUTURO – Le domande sul futuro, soprattutto viste le voci di un addio, non possono mancare. Ma la risposta è abbastanza chiara. “Se continuerò al Real? Non ho niente da dire riguardo quello che dicono gli altri sul mio futuro. Tutti quanti sanno quanta felicità dimostro indossando questa maglia. Il Real Madrid è casa mia”. Una bella chiusura a chi lo vuole lontano dal Bernabeu. E a chi, come la Juventus, continua a sperare che il rapporto tra i Blancos e il brasiliano sia arrivato ai titoli di coda per attirarlo lontano da Madrid.

RISERVA – La vittoria contro l’Athletic, con tripletta di Benzema, non cambia una stagione complicata per il Real. E per Marcelo, che spesso e volentieri è stato costretto a guardare i compagni dalla panchina. “È stata una stagione molto, molto difficile per la squadra. Ma quello che mi è successo non ha influito molto su di me, sono sempre stato assieme ai miei compagni. Giocare o no fa parte del calcio, ma non ho mai smesso di lavorare e di tenere su il morale dei miei compagni di squadra”. Certo, sicuramente meglio giocare. E il ritorno di Zidane rischia davvero di essere il punto focale di una telenovela di mercato che va avanti ormai da quasi un anno. Madrid è casa di Marcelo. Certo, le case si possono cambiare. Ma bisogna essere in due a volerlo…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy