Maradona e la Mano de Dios: “Se ci fosse stata la VAR, mi avrebbero arrestato”

Maradona e la Mano de Dios: “Se ci fosse stata la VAR, mi avrebbero arrestato”

Con l’arrivo della VAR al mondiale, i gol irregolari saranno smascherati in un attimo. E persino Maradona concede che…ingannare il mondo con le telecamere puntate addosso sarebbe stato molto più complicato.

di Redazione Il Posticipo

La faccia tosta a Diego Armando Maradona non è mai mancata. Eppure anche per il Diez esistono dei limiti. Al punto che, quando tutto il mondo si è accorto che la rete contro l’Inghilterra (la prima, non il secondo regolarissimo capolavoro) al Mondiale 1986 era palesemente irregolare, non ci ha messo molto ad ammetterlo e a dare all’accaduto un soprannome leggendario, La Mano de Dios. Altri tempi, quando una rete non valida…poteva essere convalidata. Ma ora, con l’arrivo della VAR al mondiale, trucchetti del genere saranno smascherati in un attimo. E persino l’argentino concede che…ingannare il mondo con le telecamere puntate addosso sarebbe stato molto più complicato.

UN GOL…DA GALERA – Lo fa in un’intervista a un altro campione del mondo, Robert Pires, che gli ha fatto qualche domanda per Bwin. E quando il transalpino chiede lumi riguardo alla Mano de Dios, Diego è come sempre molto diretto. “Mi avrebbero arrestato, perchè non era possibile un furto del genere davanti a ottantamila persone“. Beh, magari il carcere non se lo sarebbe beccato, ma di certo un giallo dall’arbitro Ali Bin Nassar non glielo avrebbe tolto nessuno. E chiaramente gol annullato. Anche perchè, se è bastata la telecamera “generalista” per far capire che la rete tutto era fuorchè regolare, facile immaginare che i mille replay da angolature diverse (e trasmessi sui maxischermi come avverrà in Russia) avrebbero evidenziato il tocco di mano.

“MA QUALE MANO?” – Ma la VAR all’epoca non c’era e quindi Maradona ha avuto buon gioco con la sua bella furbata. Un colpo da maestro, raccontato a Pires con naturalezza quasi…esilarante, mostrando la mano sinistra e replicando il gesto. “Ho fatto così e ho messo la testa subito dietro. E Fenwick che diceva ‘È mano, è mano’, mentre io dicevo all’arbitro ‘Ma quale mano, diglielo, è gol!’“. E alla fine, gol è stato. Ma di certo con la VAR sarebbe stata tutta un’altra cosa. Una sliding door della storia del calcio? Probabile. Anche perchè chissà se senza l’adrenalina di aver…rubacchiato il vantaggio, el Diez avrebbe comunque dato il via a quella serpentina leggendaria che ha portato al due a zero. Non lo sapremo mai. E probabilmente, è meglio così.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy