Mahrez-shock, ma è giallo: vero ritiro o profilo hackerato?

Mahrez-shock, ma è giallo: vero ritiro o profilo hackerato?

Davvero il calciatore del Leicester è in procinto di ritirarsi? O, come successo a molti altri colleghi, il suo profilo facebook è sotto il controllo di un hacker?

di Francesco Cavallini

Ormai, soprattutto per le celebrità, è moda conclamata quella di annunciare qualsiasi cosa attraverso i propri canali social. A chi servono più le conferenze stampa quando si può potenzialmente raggiungere un pubblico di miliardi di persone spingendo semplicemente il tasto condividi? E poi ci sono così tante piattaforme per esprimersi… Facebook, Twitter, Instagram, al punto che spesso sembra di essere di fronte a trasmissioni…a reti unificate. Già, perchè un annuncio importante viene sempre fatto ovunque e con le stesse modalità. E quindi, se davvero Riyad Mahrez fosse in procinto di ritirarsi dal mondo del calcio, perchè lo avrebbe fatto sapere solo al pubblico di Facebook?

Mahrez annuncia il ritiro…

Andiamo con ordine. La notizia, anzi, il post dell’account ufficiale Facebook dell’esterno franco-algerino arriva a ora tarda, ma non per questo fa meno rumore. Cita consultazioni con medici e la volontà di allontanarsi dal mondo del pallone. Arrivano i ringraziamenti di rito e, ovviamente, la storia fa il giro del mondo. Ma qualcosa non quadra, non fino in fondo. Il messaggio è presente su Facebook, ma non su Twitter e Instagram, due social network che il calciatore del Leicester è solito utilizzare quanto e più della piattaforma bianca e blu. E quindi? La dichiarazione arriva comunque da un profilo ufficiale… Ma se c’è qualcosa che abbiamo imparato nel rapporto tra internet e le dichiarazioni nel mondo del calcio è che tra post reale e profilo hackerato a volte la differenza è molto labile…

…ma potrebbe essere stato (come molti) hackerato

L’attacco hacker, con qualche malintenzionato che si appropria per qualche tempo dell’account di una celebrità, è diventato una costante dei rapporti online dei calciatori con il proprio pubblico. Attacchi veri, presunti o palesemente falsi, perchè c’è anche da capire quanto l’intervento esterno sia reale o solo una copertura per qualche errore…diplomatico sui social. Sarà stato davvero un hacker a prendere possesso del profilo Instagram di Gigio Donnarumma durante la trattativa per il rinnovo col Milan, con tanto di critiche al vetriolo verso la società rossonera? Quasi certamente qualcuno si è introdotto in quello di Lukaku, a meno che l’attaccante del Manchester United non abbia improvvisamente deciso di pubblicizzare un cantante. Di sicuro l’account di Szczesny era stato violato, dato che per qualche ora si è riempito di immagini pornografiche, così come quello di Baselli, che nel 2016 è stato sotto il controllo…dell’ISIS.

In ogni caso, non è ancora arrivata la smentita da parte di Mahrez ed il post è ancora lì, forse perchè il profilo è ancora sotto il controllo dell’hacker. Il calciatore però si è regolarmente allenato nella giornata precedente all’annuncio e quindi tutti gli sguardi sono ora sul centro sportivo del Leicester, per capire come si evolverà questa telenovela, iniziata con la Roma, continuata con il Manchester City e terminata…su Facebook.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy