Ma quale invincibile? Ecco i due punti deboli di Pep Guardiola, le squadre che non ha mai battuto

Ma quale invincibile? Ecco i due punti deboli di Pep Guardiola, le squadre che non ha mai battuto

La carriera di Josep Guardiola è quanto di più roseo si possa immaginare: l’ex tecnico del Barcellona ha ammiratori in tutto il mondo ma ci sono due squadre che non è riuscito a battere. E non sono certo delle big!

di Redazione Il Posticipo

Ah… il calcio di Guardiola. Bello, elegante, divertente e movimentato. È un calcio offensivo ma mai, o quasi mai, sbilanciato nel quale gli interpreti sono selezionati principalmente per le loro abilità di palleggio. Il fisico, quando necessario ce lo mettono i centrali difensivi e al massimo il mediano ma vista l’abilità di tenere palla e di stringere le maglie in fase difensiva, difficilmente è necessario ‘fare legna’. Di vittime, le sue squadre ne hanno mietute diverse e qualcuno, prima di incontrare le sue squadre, nella fattispecie, il Manchester City, qualche scongiuro lo fa. Qualcuno ma non tutti. Già perché, come sottolineano i dati di  Transfermarkt, ci sono due squadre che il buon Pep Guardiola non è riuscito a mettere nel sacco e i due nomi sono… piuttosto sorprendenti.

COMUNQUE IMBATTUTO – La prima squadra che il tecnico catalano non è riuscito a battere in carriera è il Celtic. Già, perché le due squadre si sono incontrate nella fase a gironi della 62° edizione della Champions League, 2016/2017. Nella seconda giornata della competizione il City di Guardiola, reduce dalla vittoria per 4-0 contro il Borussia M’gladbach andava a sfidare gli uomini di Brendan Rodgers vogliosi di rifarsi dopo la confitta per 7-0 rimediata al Camp Nou. La partita finisce 3-3 e al ritorno lo scenario si fa ancora più interessante. Il Celtic viene dalla sconfitta interna per 2-0 contro il Barcellona mentre il City dall’inaspettato pareggio contro il Borussia M’gladbach. Il risultato? 1-1. Due pareggi su due incontri. Mica male, ma si può fare meglio!

SPROVVEDUTO – L’altra bestia nera del buon Guardiola è una squadra… di seconda divisione, che all’epoca del clamoroso precedente giocava addirittura in League One. Il Wigan Athletic, promosso in Championship alla fine della scorsa stagione, ha incontrato lo scorso anno Guardiola nel quinto turno di FA Cup. E se Brendan Rodgers è riuscito ad arginare i light blues sul pareggio per due volte, il buon Paul Cook, manager del Wigan, è riuscito addirittura ad imporsi per 1-0, con rete dell’idolo dei Latics, Will Griegg nell’unico incontro tra i due. Senza mettersi a fare paragoni tra i valori in campo, si può tranquillamente dire che Guardiola è ‘impossibile da battere’ ma come diceva Einstein, “tutti credono che una cosa sia impossibile da realizzare, poi arriva uno sprovveduto che non lo sa e se la inventa”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy