Lukaku difende Mourinho: “Uomo vero, leale, merita rispetto”

Lukaku difende Mourinho: “Uomo vero, leale, merita rispetto”

Lukaku a cuore aperto: su Mourinho, su se stesso e sulle prospettive per la prossima stagione. In una lunga intervista elogia il tecnico portoghese e traccia anche un profilo molto personale. Sacrifici, allenamento e gol.

di Redazione Il Posticipo

Lukaku a cuore aperto: su Mourinho, su se stesso e sulle prospettive per la prossima stagione. In una lunga intervista rilasciata alla BBC elogia il tecnico portoghese e traccia anche un profilo molto personale. La ricetta è semplice. Sacrifici, allenamento e gol.

MOURINHO – Le prime parole sono per Jose Mourinho. “Uomo vero. Uno che non finge le proprie emozioni. Un padre di famiglia che fa ridere i calciatori, combatte per loro e merita rispetto. È una persona vera: se è arrabbiato o felice, traspare immediatamente. Non capisco perché alla gente non piaccia. Qualche volta ci sono degli scontri, specialmente quando i calciatori si ammorbidiscono un po’, ma il mio rapporto con lui è molto solido. Vuole davvero che tutti si migliorino. È un uomo leale”.

UMILTÁ – Lukaku ha segnato più di 100 gol in Premier ed ha giocato anche un ottimo mondiale. Merito anche dei consigli dei suoi tre “mentori”. Il suo idolo, Drogba. Il suo allenatore in Belgio, Henry. E il suo amico Anelka. “Drogba ha avuto un’enorme influenza sulla mia carriera insieme a Henry. E parlo spesso anche con un mio altro ex compagno di squadra, Anelka. Da quei tre, ogni giorno, arriva una critica, ma io non mi offendo. Possono essere duri quanto vogliono ma lo fanno per il mio bene. Avere l’opportunità di ricevere i loro consigli è la cosa più bella che potesse capitarmi”.

MIGLIORARE – Migliorare il suo gioco è quasi un’ossessione per Lukaku, che guarda e riguarda le sue partite durante i momenti di pausa della stagione nel tentativo di diventare un giocatore più completo. “Cerco di vedere quante più partite possibili dalla stagione prima, gli errori che ho fatto e i punti su cui posso migliorare”, ha spiegato. “Nella prima settimana, entriamo ed analizziamo ciò su cui voglio lavorare per tutta la stagione”. Visti i risultati, un metodo davvero incontestabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy