Come si ferma Lucas Hernandez? Con un…ordine restrittivo

Come si ferma Lucas Hernandez? Con un…ordine restrittivo

Il terzino dell’Atletico Madrid rischia grosso: un matrimonio lampo con la sua fidanzata può costargli un anno di prigione!

di Redazione Il Posticipo

Cos’è un bacio? Un apostrofo rosa tra le parole “t’amo”? Una mutua promessa di amore eterno? O il modo più veloce per ritrovarsi in prigione senza passare dal via, neanche si stesse giocando una partita a Monopoly? Beh, per Lucas Hernandez, terzino dell’Atletico Madrid, la risposta rischia di essere la numero 3. Un bacio durante un matrimonio, chiaramente immortalato e condiviso sull’onnipresente Instagram, potrebbe costare al laterale Colchonero addirittura un anno di galera. Ma cosa ha combinato Hernandez? Ha baciato qualcuna contro la sua volontà? Macchè, la prescelta era la sposa ed il matrimonio era quello del calciatore. E allora, viene da chiedersi, qual è il problema?

Un ordine restrittivo è per sempre (o quasi)

Beh, è riducibile in due parole, che non sono “lo voglio”, bensì “ordine restrittivo”. Esattamente quello che il calciatore e la sua fidanzata si sono beccati da un giudice qualche tempo fa, come decisione finale di una causa per violenze domestiche che sembrava aver posto fine alla loro relazione. Ma si sa, i giovani d’oggi si lasciano e si riprendono con una velocità che fa spavento e quindi la coppia ha ricominciato a frequentarsi, in barba al pezzo di carta che avrebbe dovuto impedire ai due di trovarsi a cinquecento metri di distanza l’uno dall’altra. E ad un certo punto la cosa è precipitata.

Fuga a Las Vegas e matrimonio lampo

Ma in positivo, perchè i due piccioncini, felici per l’amore ritrovato, hanno optato per la classica pazzia da film americano: fuga a Las Vegas e matrimonio lampo, da vera coppia che scappa dal mondo e dalle sue imposizioni. Tutto è bene quel che finisce bene? Sì…e no. Perchè l’amore, come dicono i latini, vincerà anche su tutto, ma c’è un altro motto mutuato dall’antica Roma si adatta meglio alla nostra storia. Dura lex, sed lex. E la legge, oltre ad essere dura, non ammette neanche ignoranza. Il selfie che il calciatore ha postato mentre bacia la sua nuova compagna di vita è la prova che l’ordine restrittivo non è stato decisamente rispettato.

Hernandez rischia il carcere, la sua compagna no

E quindi, che succede ora? Beh, intanto la palla passa ad un altro giudice, che dovrà valutare il caso. Il mancato rispetto di un ordine restrittivo in Spagna può costare caro, fino ad un anno di reclusione, che il calciatore (e l’Atletico, ovviamente) spera che l’eventuale pena possa essere condonata e trasformata in un periodo da trascorrere ai servizi sociali, pena accessoria anche dello stesso ordine ignorato. Chi ci rimetterà, in ogni caso, è Hernandez, che da questa strana storia è l’unico che rischia davvero qualcosa. La sua fidanzata/moglie è stata anche lei sottoposta alla misura restrittiva, che però non le è mai stata notificata ufficialmente. E quindi, per concludere con la saggezza popolare, la legge non ammetterà ignoranza, ma di certo si aspetta una ricevuta di ritorno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy