Lo United mette le ali? La scelta a sorpresa in caso di no di Pochettino

Lo United mette le ali? La scelta a sorpresa in caso di no di Pochettino

Mauricio Pochettino è il candidato numero uno per la panchina del Manchester United. Ma il matrimonio tra i Red Devils e l’argentino non è esattamente scontato. E dalle parti di Old Trafford preparano la sorpresa…alla Ferguson: Rose, il tecnico del Salisburgo.

di Redazione Il Posticipo

Allenatore cercasi al Manchester United. Sì, è vero, Solskjaer ha iniziato bene, è amato dalla tifoseria e sembra poter riportare i Red Devils ai livelli che competono al club più titolato degli ultimi trent’anni di calcio inglese. Ma fidarsi è bene, non fidarsi è decisamente meglio e quindi la società continua con il casting. La prima scelta, non è certo un mistero, è Mauricio Pochettino. Il tecnico argentino, al momento alla guida del Tottenham, è il prescelto. Ha l’approvazione della dirigenza, quella (non trascurabile) di Sir Alex Ferguson e sarebbe il successore naturale di Solskjaer sulla panchina dello United. Eppure ci sono dei “ma”.

PROBLEMI – Intanto non è assolutamente detto che gli Spurs decidano di lasciare andare il proprio allenatore. Pochettino ha un contratto fino al 2024, senza clausola rescissoria. Il che, in pura teoria, potrebbe significare uno stop a qualsiasi trattativa. Ma, come riporta il Sun, c’è anche un’ipotesi ancora più paradossale: quella che sia l’argentino a dire di no allo United. Possibile? Beh, viste le ultime stagioni del Tottenham e quelle dei Red Devils, non è proprio così scontato che sedersi sulla scottante panchina di Old Trafford sia necessariamente un miglioramento dal punto di vista della propria carriera. Anzi, il rischio di bruciarsi definitivamente sarebbe abbastanza alto.

SORPRESA– Insomma, quello tra Pochettino e il Manchester United è un matrimonio tutt’altro che scontato. Al punto che, come sostiene il tabloid inglese, è già pronta un’altra sorprendente soluzione. Marco Rose. Chi è costui? Il tecnico del Salisburgo, finito nella lista dello United assieme a nomi del calibro di Zidane e Conte. L’allenatore austriaco sta guidando il club della Red Bull a un vero e proprio trionfo in campionato e nella scorsa stagione ha raggiunto una storica semifinale di Europa League. Un profilo che per certi versi può ricordare quello del giovane Ferguson, arrivato a Manchester dopo aver fatto i miracoli con l’Aberdeen. E chissà, magari se Rose finisse davvero sulla panchina dello United, la squadra metterebbe…di nuovo le ali!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy