Lo criticano per il filetto dorato e Ribery esplode su Twitter: “F*****o i vostri alberi genealogici, non devo giustificarmi di niente!”

Lo criticano per il filetto dorato e Ribery esplode su Twitter: “F*****o i vostri alberi genealogici, non devo giustificarmi di niente!”

Quanto costa il filetto “placcato in oro” che ha mangiato Franck Ribery al celeberrimo ristorante del cuoco turco conosciuto come Salt Bae? Mille euro? Di più? Chissà, ma quel che è certo è che di quel pezzo di carne si è parlato molto. Anzi, per la pazienza del francese, anche troppo…

di Redazione Il Posticipo

Quanto costa il filetto “placcato in oro” che ha mangiato Franck Ribery al celeberrimo ristorante del cuoco turco conosciuto come Salt Bae? Mille euro? Di più? Chissà, ma quel che è certo è che di quel pezzo di carne si è parlato molto. Anzi, per la pazienza del francese, anche troppo. E quindi è arrivata da parte dell’esterno del Bayern Monaco una replica attraverso i propri canali ufficiali. Il problema è che Ribery si è davvero arrabbiato per questa storia e per tutte le critiche ricevute. E ha lanciato un attacco clamoroso con due tweet che con tutta probabilità passeranno alla storia.

PRIMO TWEET – “Per il 2019 cominciamo a mettere i puntini sulle I e le stanghette sulle T. A cominciare dagli invidiosi e dagli haters, nati sicuramente da un preservativo bucato. F*****o le vostre madri, le vostre nonne e tutti i vostri alberi genealogici! Il mio successo è merito di Dio, di me stesso e di quelli che mi sono vicini, io a voi non devo giustificare nulla di fronte agli altri, siete tutti dei piccoli sassolini nei miei calzini”. Insomma, come iniziare l’anno col botto, dopo che il 2018 era stato foriero di successi con il Bayern, ma anche di qualche storia poco edificante fuori dal campo, come la lite con un cronista francese, reo di criticarlo troppo.

SECONDO TWEET – Ma non finisce qui, perchè arriva anche un altro tweet, in cui Ribery abbassa i toni…ma non troppo. “E poi, per quel che riguarda gli pseudo giornalisti che non fanno altro che parlare male di me e di quello che faccio (l’ultimo esempio, di quanto costa quello che mangio)… Perchè quando dono qualcosa (perchè mi è anche stato insegnato a dare quando ricevo) nessun grande giornale nazionale ne parla mai? No, voi preferite parlare delle vacanze che passo con la mia famiglia, scrutate quello che faccio, i miei gesti, quello che mangio… Oh, di quante cose poco importanti è fatta la vostra vita…”. Tutto per un filetto dorato? Beh, forse no, visto che c’è una storia pregressa con la categoria. Ma di certo, è la goccia che ha fatto…traboccare Ribery.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy