La MLS fa la storia: l’arbitro annulla un gol con la Var per fischiare un fallo contro se stesso… e Rooney esulta!

La MLS fa la storia: l’arbitro annulla un gol con la Var per fischiare un fallo contro se stesso… e Rooney esulta!

L’utilizzo della tecnologia nel calcio fa discutere anche Oltreoceano, dove è andata in scena una storica prima volta: tra D.C. United e Columbus Crew non sono mancati i gol, ma la “giocata” davvero decisiva è stata quella della Var prontamente consultata dall’arbitro…

di Redazione Il Posticipo

La Mls è un campionato divertente, ricco di stelle che hanno fatto la storia del calcio mondiale (Zlatan Ibrahimovic su tutti) e di arbitri che non hanno paura di prendere anche qualche scelta scomoda. L’introduzione della Var gli ha dato senza dubbio una grossa mano per diminuire gli errori e sbrogliare situazioni di gioco piuttosto dubbie. Ne sa qualcosa il direttore di gara statunitense Ted Unkel… che nell’ultima partita arbitrata ha punito persino se stesso!

FALLO – Come sarebbero andate le cose tra D.C. United e Columbus Crew se non ci fosse stata la Var? In maniera diversa probabilmente! Il match tra le due squadre è stato condizionato da un intervento dubbio intorno al 24′ sul punteggio ancora fermo sullo 0-0… a commettere fallo questa volta però è stato l’arbitro! Il signor Ted Unkel ha usato la tecnologia per…fischiare un fallo contro se stesso, commesso ai danni di un giocatore della formazione di casa sull’azione che aveva portato al vantaggio ospite. Ma la Var si è fatta subito sentire ed Unkel ci ha messo una pezza. Non mancano però le polemiche, perché l’arbitro è parte del gioco…

ROONEY ESULTA – La decisione presa dall’arbitro è stata decisiva per le sorti dell’incontro: qualche minuto dopo il fattaccio, il D.C. United ha trovato l’1-0 con Luciano Acosta (27′) e ha raddoppiato con Wayne Rooney su calcio di rigore nei minuti di recupero. Il Columbus Crew non è riuscito a reagire a inizio ripresa ed è andato sotto addirittura 3-0 dopo la rete di Paul Arriola (61′). Nel finale magrissima consolazione per gli ospiti, che hanno trovato il gol della bandiera grazie all’autogol di Bill Hamid (75′). La squadra di Rooney vince 3-1 e vola al primo posto della Eastern Conference a pari merito col Philadelphia Union (20 punti in 11 giornate)… e ringrazia il signor Unkel e la Var!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy