Liverpool, senti Klopp: “City più forte noi dobbiamo essere Rocky”

Liverpool, senti Klopp: “City più forte noi dobbiamo essere Rocky”

Il tecnico dei reds, in conferenza stampa, riprende la consueta confidenza con la dialettica. Vuole il titolo, ma per raggiungerlo il suo Liverpool deve trasformarsi in Rocky Balboa

di Redazione Il Posticipo

Il Liverpool come Rocky Balboa. Jurgen Klopp non perde il gusto del paradosso in conferenza stampa e a poche ore dal calcio d’inizio della Premier analizza sia il mercato dei reds sia le prospettive.

ROCKY – Il tecnico mette immediatamente in chiaro le cose: “Siamo stati attivi nella finestra di mercato. La società ha investito parecchio. In campo, però, non va il business. Vogliamo essere Campioni d’Inghilterra e vincere il campionato ma il City non ha venduto alcun giocatore e in più ha acquistato Mahrez, quindi sono ancora più forti rispetto allo scorso anno. Noi dobbiamo essere come Rocky Balboa. Anche perché non siamo Ivan Drago. Quindi per vincere il titolo, dobbiamo combattere di più. Allenarci di più. E credere in noi stessi”.

VINCERE – Il Liverpool ha sfiorato la Champions. “Si, ma non abbiamo vinto. Questa volta dovremo provare a vincere, e per riuscirci dobbiamo essere più completi più presenti a noi stessi e concreti nel gioco”. Resta il fatto che il City sia e resti Drago. Più grosso, più forte, più robusto. Però, nel film vince Rocky. E anche nella realtà, considerando che nel confronto di Champions i reds hanno avuto la meglio. In campionato però è diverso: occorre non perdere il passo. Klopp ne è consapevole: “Serve il cinismo, saper colpire al momento giusto. Il divario con il City esiste e va annullato non sbagliando nulla. Dobbiamo agire e pensare con lo spirito giusto”. Come Rocky Balboa

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy