Liverpool colpito nel suo punto forte? Wenger stronca lo “smemorato” Van Dijk: “Un difensore come lui non può rifiutarsi di…”

Liverpool colpito nel suo punto forte? Wenger stronca lo “smemorato” Van Dijk: “Un difensore come lui non può rifiutarsi di…”

Suarez ha beffato la difesa blaugrana sul gol dell’1-0 che ha spezzato l’equilibrio nell’andata della semifinale di Champions al Camp Nou. L’ex allenatore dell’Arsenal ha criticato duramente il leader difensivo dei Reds sul primo gol…

di Redazione Il Posticipo

Jürgen Klopp sperava in una partita più fortunata contro il Barcellona nell’andata delle semifinali di Champions League: il 3-0 del Camp Nou è un risultato pesante nei confronti del suo Liverpool, che ha avuto parecchie occasioni per andare a segno nel primo tempo e ha colpito un clamoroso palo con Mohamed Salah nel finale. A spezzare l’equilibrio in favore dei padroni di casa è stato Luis Suarez, tornato al gol in Europa dopo un digiuno di oltre un anno. Secondo Arsene Wenger, in quella situazione Klopp però sarebbe stato tradito dal suo leader difensivo…

ERRORE – Come sarebbero andate le cose se Virgil Van Dijk avesse fatto il movimento giusto? Il Liverpool ha messo sotto il Barcellona nella prima parte di gara, ma la squadra di Ernesto Valverde è stata cinica sotto porta. Al 26′ Jordi Alba ha pescato in area Luis Suarez abile a superare Alisson in spaccata: troppo bravo l’attaccante oppure il difensore avrebbe dovuto fare di più? Wenger non ha dubbi e lo ha spiegato ai microfoni di beINsports: “Van Dijk c’è, ma dovrebbe andare dietro a Suarez per coprire quel pallone. Un difensore con le sue qualità non può lasciarlo andare via così. Il suo posizionamento non è male, ma si è rifiutato di seguire l’attaccante”.

STRAPOTERE – Al Camp Nou forse ci si aspettava qualcosa in più dal calciatore dell’anno della Premier League 2019, ma nel complesso di fronte a una giocata simile c’è poco da fare come spiegato dallo stesso Wenger: “È un gran gol perché il cross è fantastico. Alisson non può uscire per raccoglierlo, la palla è tra il difensore e il portiere ed è meraviglioso”. L’ex allenatore dell’Arsenal è rimasto colpito dal cinismo del Barcellona: “Hanno visto la possibilità di colpire: un’occasione, un gol”. Poi è salito in cattedra Messi, bravo e fortunato a raccogliere la respinta della traversa sul gol del raddoppio (75′), geniale cinque minuti dopo a infilare il Reds con una pazzesca punizione dalla distanza. Van Dijk cercherà il riscatto al ritorno, ma adesso la qualificazione per i Reds è davvero appesa a un filo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy