Le autorità francesi impediscono a due genitori di chiamare il figlio… “Griezmann Mbappé”

Le autorità francesi impediscono a due genitori di chiamare il figlio… “Griezmann Mbappé”

Ci sono molti tifosi che danno ai loro figli il nome dei propri beniamini. Ma quale nome di battesimo? In Francia, le autorità hanno negato a due genitori di chiamare il proprio figlio… “Griezmann Mbappé”.

di Redazione Il Posticipo

La scelta del nome da dare al proprio pargolo può, a volte, scatenare un vero e proprio duello tra i membri di una coppia. C’è chi spinge per dare al nascituro il nome di qualche avo, c’è chi vorrebbe dare al piccolo un nome pregno di significato che lo accompagni per la vita. C’è anche chi opta per nomi esotici semplicemente per non affibbiare un nome ‘banale’ e poi chi vuole disperatamente dare al proprio figlio il nome di un personaggio che adora, spesso il nome di un calciatore. Nella migliore delle ipotesi, si può optare per dare alla prole lo stesso nome di battesimo del proprio pupillo: il che spiega l’inflazione di ‘Diego’ a Napoli, per esempio. In Francia, come riporta RTBF, è stato necessario l’intervento delle autorità per proibire a due neo-genitori di chiamare il proprio figlio… Griezmann-Mbappé.

PRECEDENTI CALCISTICI – Cose del genere si sono già verificate e i due neo-genitori potranno invidiare quella coppia di tifosi del Burnley che hanno chiamato il figlio come la formazione titolare del 2011: Jensen ‘Jay Alexander Bikey Carlisle Duff Elliot Fox Iwelumo Marney Mears Paterson Thompson Wallace’ Preston. Allo stesso modo, l’attaccante peruviano Paolo (e non Paulo) Guerreiro è stato chiamato così per un tributo di suo padre a Paolo Rossi. Nel primo caso, gli undici nomi non erano i principali ma secondari, nel secondo caso, è stato scelto un nome di battesimo. Impossibile, quindi, biasimare l’anagrafe francese per essersi opposta a chiamare un bambino ‘Griezmann Mbappé’.

NON MALE – Chissà, magari, questo bambino, quando i genitori gli avranno raccontato questa vicenda, trascorrerà la propria vita nell’ostinato tentativo di diventare il calciatore più forte del mondo e vincere il mondiale con la Francia cosicché qualche altra coppia di genitori cerchi di dare il suo nome al figlio. Così si instaurerebbe un circolo virtuoso calcistico! In ogni caso, Griezmann Mbappé non s’ha da fare: i genitori potrebbero comunque optare per un meno invasivo ‘Antoine-Kylian’. Del resto, non è male!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy