Lazio una Champions da prendere con le pinze…

Lazio una Champions da prendere con le pinze…

Lazio, una partita da vincere per chiudere subito il discorso Champions. Se Inzaghi vince a Crotone chiude conti e polemiche sul possibile impiego di De Vrij

di Redazione Il Posticipo
milinkovic

Lazio, adesso De Vrij può giocare? La situazione non è cosi semplice come sembra. Le ultimissime indiscrezioni che filtrano da Formello riporterebbero una situazione complicatasi nelle ultime ore. A Crotone serve una vittoria per scacciare l’incubo di giocarsi tutto nei 90’ dell’Olimpico e ritrovarsi in una situazione scomoda.

TARE E LOTITO – Sembra che la dirigenza non abbia affatto gradito le esternazioni di De Vrij e che possa scegliere di punire il calciatore mettendolo fuori rosa. E comunque non sembra incline all’idea che il centrale olandese possa giocare la sfida decisiva contro l’Inter. Una scelta che penalizzerebbe soprattutto la Lazio, che perderebbe il suo leader difensivo. La notte di San Siro, però, potrebbe aver capovolto gli scenari.

INZAGHI- Se la Lazio vince a Crotone, chiude conti e polemiche con una settimana d’anticipo. Un pareggio, infatti, renderebbe tutto incandescente. Sia la sfida dell’Olimpico che le scelte di Inzaghi. Il tecnico, a quanto sembra, si fida di De Vrij con cui avrebbe stretto un rapporto basato sull’onore e il rispetto reciproco e la riconoscenza sia per la maglia sia per la società. Un patto basato sulla sensibilità reciproca: l’olandese dovrebbe dare il massimo proprio perché il tecnico gli avrebbe garantito fiducia e minutaggio in una situazione border line.

CONSEGUENZE- Una vittoria a Crotone risolverebbe ogni tipo di problema, rendendo inutile la sfida dell’Olimpico. Attenzione, però, alle eventuali conseguenze della situazione in caso di pareggio. La sfida sarebbe comunque decisiva e il rischio che Inzaghi possa sentirsi scavalcato dalla società e indispettirsi è abbastanza elevato. E c’è chi, proprio a Roma, osserverebbe attentamente l’evoluzione. Una possibile rottura, o anche un minimo scricchiolio, potrebbe agevolare l’affondo della Juventus, che non ha ancora abbandonato l’idea di affidare nel futuro prossimo o immediato, la panchina all’attuale tecnico biancoceleste. Ecco perché vincere è quanto mai necessario. Anzi indispensabile.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy