La vendetta dello United: il piano diabolico che può costare…il Real a Mourinho

La vendetta dello United: il piano diabolico che può costare…il Real a Mourinho

Jorge Mendes vuole un colloquio con la dirigenza del Manchester United per discutere della buonuscita di Mourinho. Dopo neanche un mese, già si parla di bonifici? Che fretta c’è? Beh, una fretta…Real. E forse anche per questo a Old Trafford se la prendono con calma.

di Redazione Il Posticipo

Jorge Mendes vuole un colloquio con la dirigenza del Manchester United. E lo vuole…subito, da quanto riporta il Sun. Ma il mercato stavolta c’entra poco, anche perchè difficilmente i Red Devils vorranno ancora attorno persone molto legate a Mourinho. Ma è proprio per gli affari dello Special One che il portoghese potrebbe recarsi presto a Manchester. C’è da discutere una buonuscita, quella milionaria che lo United deve a Mou dopo l’addio, arrivato una settimana prima di Natale. E dopo neanche un mese, già si parla di bonifici? Che fretta c’è? Beh, una fretta…Real. E forse anche per questo a Old Trafford se la prendono con calma.

RESCISSIONE – Il discorso è molto semplice. Mourinho deve, in qualche maniera, chiudere ogni conto con lo United prima che il portoghese possa decidere di prendere accordi con i blancos. Del resto, anche se sono arrivate le dimissioni, ci sono ancora una quindicina di milioni che ballano. L’unico modo per accorciare le tempistiche è quello di vedersi per concordare le modalità di pagamento. O l’altra opzione è che Mourinho…rinunci alla cospicua buonuscita pur di allenare il Real. Una scelta che certamente non creerebbe troppi problemi alle finanze dello Special One, ma che comunque significherebbe una gran perdita dal punto di vista economico.

VENDETTA – D’altro canto, però, se per vedere tutti i soldi previsti Mou dovesse aspettare molto, si tratterebbe comunque di una mossa non positiva per la sua carriera. E quindi? Ecco la richiesta dell’incontro, con lo United che però se la prende con tutta calma. Ogni giorno che passa (e ogni pessima prestazione del Real), l’urgenza di definire l’accordo è tutta di Mou, che andando avanti potrebbe anche accettare una cospicua decurtazione della buonuscita pur di liberarsi per sempre del “peso” dei suoi due anni e spicci alla corte dei Red Devils. Che in questo caso possono tranquillamente far fede al proprio soprannome, mettendo in atto un…piano diabolico. Senza Mou libero, altri pessimi risultati del Real potrebbero far sì che Perez perda la pazienza e decida per qualcun altro al posto del portoghese. Una vendetta costosa, ma che forse qualcuno (Woodward?) dalle parti di Old Trafford si prenderebbe più che volentieri…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy