La teoria di Guidolin: “Sarri al Chelsea? Stava andando tutto bene, poi è successo qualcosa che…”

La teoria di Guidolin: “Sarri al Chelsea? Stava andando tutto bene, poi è successo qualcosa che…”

L’ex manager dello Swansea ha commentato la stagione dell’ex tecnico del Napoli sulla panchina dei Blues. Secondo Guidolin la crisi di risultati arrivata all’inizio del nuovo anno non si spiega… se non con la teoria del complotto!

di Redazione Il Posticipo

Maurizio Sarri al Chelsea: che cosa è successo tra gennaio e febbraio? In tanti se lo sono chiesto, nessuno ha avuto una risposta… se non quella del campo! Dopo un grande inizio di stagione, fatto di sei vittorie consecutive in Premier League e di una imbattibilità durata fino a novembre inoltrato, i Blues si sono incartati con l’inizio del nuovo anno subendo sconfitte rovinose lontano dallo Stamford Bridge: 4-0 col Bournemouth e 6-0 col Manchester City. I Blues hanno rialzato la testa a marzo… ma Francesco Guidolin ha voluto dare una spiegazione alla crisi degli scorsi mesi!

COMPLOTTO – Nel gennaio 2016 Guidolin ha accettato l’offerta dello Swansea al diciassettesimo posto in classifica e a fine anno è riuscito a conquistare la salvezza, guadagnandosi un biennale. A ottobre però la dirigenza ha deciso di esonerarlo dopo appena quattro punti in sette giornate. Un’esperienza finita con l’amaro in bocca, ma che permette all’ex allenatore dell’Udinese di avere voce in capitolo. Guidolin ha sollevato tutte le sue perplessità ai microfoni di Tribal Football: “Dovremmo essere nello spogliatoio per essere più precisi. Ma mi è sembrato che l’esperienza di Sarri sia iniziata bene, quindi deve essere successo qualcosa perchè in effetti abbiamo cominciato a sentire voci e critiche”. C’è stato un complotto contro l’ex tecnico del Napoli?

FUTURO – Risposta a parte, resta da capire se la fiducia a Sarri verrà confermata al termine di questa stagione: la mancata qualificazione alla prossima Champions potrebbe costare il posto al tecnico, che spera di piazzarsi nelle prime quattro della Premier oppure di vincere l’Europa League. Guidolin si augura che al suo connazionale venga data la possibilità di dimostrare che il suo calcio può fare la differenza anche in Inghilterra: “Sarri ha le qualità per fare bene, ma non so se lo vedremo di nuovo a Londra in futuro… È pesante fare il manager, poi in Inghilterra la stampa è molto critica con gli allenatori stranieri”. E Guidolin lo ha scoperto purtroppo sulla sua pelle!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy