La strana serata di Gonzalo: prima…l’esultanza hot e poi la bottiglietta scagliata

La strana serata di Gonzalo: prima…l’esultanza hot e poi la bottiglietta scagliata

La nota positiva della serata del Pipita è il ritorno al gol. Quella negativa è il risultato, un 2-2 che rischia di allontanare ancora di più i Blues dalla Champions League. E la nottata double-face di Higuain è ben rappresentata da due gesti che, a modo loro, hanno fatto il giro del mondo.

di Redazione Il Posticipo

Il cruccio del centravanti. Essere felici per aver segnato, dopo un periodo non proprio felicissimo, oppure tristi perchè la squadra non ha ottenuto la vittoria? Nel dubbio, meglio vivere entrambi i momenti al massimo. Il che è esattamente quello che ha fatto Gonzalo Higuain nella partita del Chelsea contro il Burnley. La nota positiva della serata del Pipita è il ritorno al gol. Quella negativa è certamente il risultato, un 2-2 che rischia di allontanare ancora di più i Blues dalla Champions League e anche il riscatto dell’argentino. E la nottata double-face dell’ex Napoli, Juventus e Milan è ben rappresentata da due gesti che, a modo loro, hanno fatto il giro del mondo.

ESULTANZA – Il primo arriva al minuto 14, quando il Pipita trova la porta. Due giri di lancette prima, Kantè aveva pareggiato una partita iniziata male per il Chelsea e la rete dell’argentino sa di liberazione. E quindi, una volta segnato il gol del vantaggio, tutti quanti vanno a esultare vicino ai supporter dei Blues. Anzi, forse un po’ troppo vicino, come testimonia un video già virale. Approfittando della mancanza delle barriere e della comprensibile euforia del momento, una tifosa del Chelsea decide di abbracciare Higuain e di…seppellirlo con forza all’altezza del suo seno. Una scena che ha scatenato l’ilarità dei social, dove è anche nato l’hashtag #PrayForHiguain, per il povero Pipita quasi costretto ad un’esultanza…hot.

REAZIONE – Poi però gli animi si sono scaldati sul serio, perchè il Burnley ha pareggiato di nuovo e per tutto il secondo tempo gli assalti dei Blues non sono andati a buon fine. Lo stadio ha cominciato a mugugnare, chiedendo di inserire Giroud al posto di Higuain. Detto, fatto, ma a ogni azione corrisponde una reazione. E quella del Pipita non è certo stata serena, con un battibecco con Zola e una bottiglietta scagliata a terra per segnare tutto il disappunto per l’ennesima serata da dimenticare per il Chelsea. Una nottata dai due volti per l’attaccante, che lascia ancora un interrogativo tutto da risolvere per il club di Stamford Bridge. Qual è il vero Higuain? Quello che segna…o quello che sbuffa?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy