La Juventus sfida Guardiola per il gioiellino del Mondiale

La Juventus sfida Guardiola per il gioiellino del Mondiale

Daniel Arzani, diciannove anni, è il più giovane calciatore della rassegna iridata. E le sue prestazioni con la maglia dell’Australia hanno catalizzato l’attenzione dei grandi club. Anche la Signora ha messo…gli occhi sul ragazzino?

di Redazione Il Posticipo

Attenzione, perchè la Signora ha messo gli occhi sul ragazzino. No, non è un remake al contrario di Lolita, ma semplicemente una notizia riportata dal Sun. Secondo il tabloid britannico, infatti, la Juventus si sarebbe inserita nella lista delle pretendenti per assicurarsi Daniel Arzani, diciannove anni, il calciatore più giovane del Mondiale. Il talento del Melbourne City, che già dalle amichevoli precedenti alla coppa del mondo ha catalizzato le attenzioni dei grandi club, potrebbe fare il grande salto verso l’Europa una volta terminata la manifestazione. E tra gli interessati ci sarebbe anche la società di Corso Galileo Ferraris, da sempre attenta ad assicurarsi giovani dal sicuro avvenire.

CLUB AFFILIATI – C’è però un avversario pericoloso, come spesso accade per i giovanissimi di talento. Anche il Manchester City di Pep Guardiola sarebbe sulle tracce di Arzani e sarebbe intenzionato ad acquisire il cartellino dell’australiano di origini iraniane. Un’operazione che potrebbe essere decisamente facilitata dal fatto che la società australiana è di proprietà dello stesso gruppo di investitori che detiene le quote della squadra allenata dal tecnico catalano. Ma su questa strada, che sembra portare dritta al trasferimento all’Etihad del più giovane calciatore del mondiale, potrebbe esserci un intoppo. Il City vorrebbe portare in Europa il ragazzo, ma per mandarlo in prestito a giocare in qualche altra squadra affiliata, come ad esempio il NAC Breda in Olanda.

INSERIMENTO – Una soluzione che non convincerebbe però del tutto Arzani, che invece pare intenzionato a volersi giocare le proprie chances in prima squadra lottando contro e imparando da campioni già affermati, piuttosto che andandosi a fare le ossa in un campionato di livello inferiore. Ed ecco dunque che la Signora potrebbe tentare di fare il colpaccio. Del resto la Juventus non è certo nuova ad inserire talenti giovanissimi nella rosa della prima squadra. Anzi, spesso e volentieri quei ragazzi di belle speranze sono diventati campioni. Basterebbe pensare a Paul Pogba, ma anche al percorso che sta compiendo Bentancur, arrivato a vent’anni appena compiuti e subito gettato nella mischia da Allegri. Riuscirà la Signora ad affascinare il giovanotto? Vedremo. Anche perchè l’ultima volta che la Juventus ha sfilato un talento a un club di Manchester, beh, le è andata decisamente bene…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy