La disavventura di Ryan Bennett: furto e richiesta di aiuto social

La disavventura di Ryan Bennett: furto e richiesta di aiuto social

Ryan Bennett, sgradita sorpresa: ritrova la macchina senza…ruote e chiede aiuto ai suoi fan, sia per ritrovare i ladri che per gli pneumatici di ricambio…

di Redazione Il Posticipo

Tutto il mondo è paese. E anche la civilissima Inghilterra può poco di fronte ai furti d’appartamento. Questo salta agli onori della cronaca del Sun perché riguarda un episodio singolare, accaduto a un calciatore della Premier. Un brusco risveglio per Ryan Bennett. Il calciatore del Wolverhampton è impossibilitato a muoversi. Nessun infortunio, solo un piccolo problema alla macchina. Specificatamente, alle ruote. Un furto in piena regola.

LADRI – I ladri, secondo quanto riporta il Sun, si sarebbero intrufolati nel giardino dell’abitazione del calciatore, “lavorando” in maniera del tutto indisturbata. Un “ricamino” vecchie maniere, con le quattro ruote sottratte e l’automobile lasciata a reggersi sui cric. Immaginabile la “sorpresa” del calciatore che ha lasciato trapelare la rabbia attraverso il proprio profilo social, con tanto di richieste di aiuto e frasi non esattamente gentili per i malfattori che si sono portati a casa un bottino non indifferente. Sembra che le ruote della macchina valessero 60mila sterline…

SOCIAL – Ryan Bennett condivide ira e “annuncio” condito con un apprezzamento non proprio oxfordiano verso chi gli ha sottratto le ruote: il beniamino dei tifosi dei Wolves ha lanciato un appello dal proprio profilo social, specificando di ritrovare quei “scumbag”. In forma (molto) edulcorata, sacchi di melma. “È bello svegliarsi e vedere che un sacco di melma è arrivato e ha preso tutte le mie ruote. Chiunque offra quattro ruote per X5 con pneumatici Dunlop mi contatti”. Ed è arrivata anche la specifica. “C’ era il blocco dei dadi nelle ruote”. Ha quindi condiviso gli scatti su twitter e ha chiesto ai vicini e al quartiere se avessero degli pneumatici in modo da poter riutilizzare il proprio veicolo. Resta solo da capire se l’indignazione del calciatore sarà condivisa dai suoi follower e se qualcuno, raccolto l’appello, possa aiutarlo a ritrovare la refurtiva.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy